Smartphone sempre più slim grazie al Made in Italy

28 luglio 2015, Marta Moriconi
Smartphone sempre più slim grazie al Made in Italy
Smartphone sempre più slim e grazie all'Italia che con un brevetto all'avanguardia ha studiato uno schermo sempre più grande e più sottile per una visualizzazione davvero ottimale, anche per merito della
 collaborazione di ricerca in ottica applicata tra Trento e Harvard.

L'innovativa tecnologia l'ha brevettata un gruppo di lavoro guidato da Zeno Gaburro, professore del dipartimento di Fisica dell’università di Trento. La nuova tecnica sviluppa la diffusione della luce attraverso delle microantenne ciascuna delle quali ha dimensioni inferiori a un milionesimo di metro.  Grazie alla realizzione attraverso una litografia a fascio elettronico e alle superfici non curve ma piane, il risultato è garantito.

Il brevetto è stato depositato nel 2011, concesso negli Stati Uniti nel 2014 e ha già la licenza venduta a Samsung Electronics Company nella propria sede in Corea e Gaburro: "Il primo motivo di interesse deriva dallo spessore dei dispositivi, di pochi miliardesimi di metro, che suggerisce immediate linee di applicazione, laddove lo spazio è un bene prezioso e l’imperativo è la massima riduzione dell’ingombro, come ad esempio nelle telecamere per telefoni cellulari".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]