In sala operatoria arriva la precisione del chirurgo robot Da Vinci

28 maggio 2015, Orietta Giorgio
In sala operatoria arriva la precisione del chirurgo robot Da Vinci
In sala operatoria arriva il chirurgo robot di precisione e nulla sarà più come prima.
Il futuro della scienza e della medicina passa per il sistema robotico Da Vinci, la prima volta in sala operatoria. 
Precisamente nella struttura sanitaria privata torinese Santa Caterina da Siena.

Non nasconde la propria soddisfazione il professor Bruno Frea, ordinario di Urologia alle Molinette “Avere sempre più tecnologia nelle zone di conflitto bellico permetterà di salvaguardare al massimo la professionalità e l’esperienza dei chirurghi che potranno operare guidando il sistema robotico a distanza”. 

Stiamo parlando del futuro della medicina e anche dei medici ovviamente perché con l’arrivo di Da Vinci arriva sì una tecnologia che non era presente in una struttura privata, ma anche un vantaggio - spiegato da De Frea-  che è "rappresentato soprattutto dal fatto di poter eseguire un intervento con una amplificazione del campo operatorio grazie alla visualizzazione 3D ad alta risoluzione e questo permette di recuperare al massimo le strutture anatomiche, cosa molto importante ad esempio in urologia, in particolare negli interventi alla prostata, uno dei settori in cui Da Vinci è più utilizzato”. 

Quattro braccia robotiche che costano, l'investimento c'è stato e di peso, ma, in grado di eseguire movimenti millimetrici con la massima precisione, che consente di effettuare interventi con una precisione senza precedenti, che limite al massimo la perdita di sangue e riduce al minimo il fabbisogno trasfusionale.       

“Avere una macchina così veloce come questa Tac – ha spiegato il dottor Giorgio Perron Cabus, responsabile della Radiologia – permette di ridurre la dose di radiazioni e di eseguire l’esame velocemente. Inoltre il fatto di essere cardiosincronizzata consente di studiare organi in movimento, soprattutto il cuore. La tecnologia – conclude – permette uno studio tridimensionale delle immagini creando una linea continua fra radiologo e chirurgo”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]