Trovatello col muso rotto: ha trovato casa e si chiama Dart Fener

28 maggio 2015, Marta Moriconi
Trovatello col muso rotto: ha trovato casa e si chiama Dart Fener
Era un vagabondo per le strade di San Casciano. Oltre che impaurito aveva evidenti traumi. Grazie a Dio un mese fa fu allertato il Servizio di igiene urbana veterinaria dell'Azienda sanitaria lo guarì dalle ferite dovute all'urto con un'auto.

Giampiero Melpignano e Federico Manni ce l'hanno messa tutta per sanare un trauma facciale che comprendeva frattura della mandibola, fratture nasali e frontali, senza procedere a rischiosi interventi anche perché i costi della custodia e della terapia chirurgica potevano essere solo a carico del Comune non avendo il bastardino alcun microchip addosso. 

Ma invece di procedere ad eutanasia o ricovero in un canile, la Asl, il Comune e l'Ordine dei veterinari decisero di rischiare insieme per tentare di salvarlo attraverso 20 giorni di degenza.

Curato il muso spappolato e la sua magrezza ora il bastardino Dart Fener (sì è il nome di un protagonista di guerre stellari) ha una casa. E' stato adottato grazie a tutti i protagonisti di questa vicenda. 
Ed è unico, in tutti i sensi: l'operazione con drenaggi alle canne nasali ha ridotto il suo respiro alla vibrazione del Lato Oscuro della Forza. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]