Firenze come Bollywood per il matrimonio indiano da record. Festa alla Leopolda

28 novembre 2015 ore 9:15, Andrea Barcariol
Firenze come Bollywood per il matrimonio indiano da record. Festa alla Leopolda
Hanno scelto una delle più belle città d'Italia, Firenze, per promettersi amore eterno. Lo hanno fatto a modo loro, con un matrimonio faraonico: 500 invitati, 250 cuochi, 78 organizzatori, hotel a 5 stelle per tutti gli ospiti e 3 giorni di festa senza sosta, per un budget stimato che supera i 20 milioni di euro. Sono Roshni e Rohan figlio del magnate indiano Yogesh Mehta, uno dei più importanti imprenditori del petrolchimico, che avrebbe voluto portare a Firenze anche gli elefanti, animali simbolo per l'India, ma il Comune si è opposto per motivi di sicurezza e per ragioni animaliste.

La cerimonia nuziale indiana è stata celebrata in piazza Ognissanti, dove è stato allestito un tendone bianco decorato da migliaia di fiori con abeti tutti intorno. Il rito è stato preceduto dalla processione degli amici dello sposo, vestito di verde e oro, che non è di certo passata inosservata. Tamburi, macchine d'epoca, musicisti, dj, sbandieratori e noci di cocco. Uno spettacolo di vestiti e colori per l'inizio di una festa con fuochi d’artificio, fate, spettacoli e  musicisti che terminerà domani e ha visto come teatri principali Palazzo Corsini e la stazione Leopolda (che tra due settimane manderà in orbita il laboratorio della politica del premier Renzi) dove giovedì si è celebrata una festa dedicata all’unione delle due famiglie, quella della sposa e quella dello sposo che salgono sul palcoscenico per una piece tradizionale tra balli e divertimento.

Firenze come Bollywood per il matrimonio indiano da record. Festa alla Leopolda

Leopolda per l'occasione rivestita di luci psichedeliche, biciclette colorate appese alle pareti, divani e cuscini di velluto, lampadari scultura, disegni optical che creano giochi visivi ed effetti di luce. Alle estremità della sala, su maxischermi video animati e le «R» che richiamano i nomi dei due sposi. Il clou però è stato ieri sera con il sontuoso ricevimento a Villa Le Corti di San Casciano. Una notte da sogno per Roshni, la sposa indiana nata e cresciuta a Londra con la sorella (dove hanno un’azienda di moda) e Rohan, figlio unico che vive a Dubai dove lavora con il padre. Lì andranno a vivere dopo queste giornate di festa.

Festeggiamenti ben accolti anche dal Comune di Firenze che ha ricevuto 100mila euro per occupazione di suolo pubblico, circa 20 mila euro di tassa di soggiorno e 58 mila per il restauro della fontana di piazza Santa Croce, con una ricaduta stimata di oltre 6 milioni di euro e 600 camere prenotate negli hotel a 5 stelle della città per le nozze indiane.










 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]