Lo vedi riecco Marino. Riflette in vista "dei morti": ricatto Capitale per Renzi

28 ottobre 2015, Fabio Torriero
Lo vedi riecco Marino. Riflette in vista 'dei morti': ricatto Capitale per Renzi
Lo vedi riecco Marino. Altri giorni per riflettere. Il che, decodificato, vuol dire ancora melina per portare il dibattito in Aula e semmai farsi sfiduciare dalla sua maggioranza. Costringendo tutti a contarsi. Così i romani sapranno che se la sua Giunta cadrà non è per colpa sua (ricevute, viaggi, ecc...) ma per una deliberata scelta politica. 
Comunque vada però sarà un insuccesso per Renzi. Il premier, sempre più proteso nella sua figura di leader veloce e imperioso, a metà tra Berlusconi (l'annuncite, l’ottimismo a prescindere) e Vanna Marchi (dice sempre la data di scadenza dei prodotti), vede ormai l’(ex) sindaco di Roma come un incubo. 

Oggi, infatti, si stanno consumando le comiche finali. Una guerra di nervi che vedrà in qualsiasi caso Renzi perdente. 

Ecco perché.

1) Se Marino resta in sella in Campidoglio, dimostrerà che gli irregolari sono vincenti e usurerà il Pd (dando di fatto un sonoro schiaffo a Palazzo Chigi). Pd, partito complice di Mafia capitale e incapace di rinnovarsi;

2) Se Marino se ne andrà, si voterà e il Pd subirà (sondaggi e dati alla mano) una fortissima batosta elettorale. Il Campidoglio passerà ai 5 Stelle o a Marchini (se fa l’accordo col centro-destra) e Renzi vedrà appannarsi l’immagine di vincente. Finora ha solo bleffato, monetizzando un consenso (unicamente alle europee) che lui non ha mai avuto: ha conquistato Palazzo Chigi dall’alto, grazie ai desiderata e alle scelte monarchiche di re Napolitano.

3) E dulcis in fundo, in caso di voto, Marino certamente presenterà una sua lista civica erodendo ulteriormente il consenso del Pd.

Insomma, due vittime annunciate: Renzi come vittima sacrificale e Marino incartato nella maschera del perfetto, buono e incorruttibile, nonostante la verità, la realtà denuncino il contrario.

Torno a dire che se era in qualche modo a conoscenza di Mafia Capitale e non ha fatto nulla non può tornare ad amministrare la città. Se non si è accorto di nulla, è un marziano, e non può comunque tornare a governare la città. Due ottime ragioni per liberarci di un finto moralizzatore. Di professionisti e di fiction ne abbiamo abbastanza.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]