Usa sconvolti: un altro tragico gioco con la pistola, si spara bimbo di 2 anni

28 ottobre 2015, Marta Moriconi
Usa sconvolti: un altro tragico gioco con la pistola, si spara bimbo di 2 anni
Sembra l'altro ieri la strage nel college dell'Oregon, e quella nuova morte legata all'utilizzo fuori controllo delle armi negli Stati Uniti. L'ultima volta ci siamo trovati a White Pine, piccola cittadina nell'est del Tennessee. 

A sparare era stato un vicino con una pistola di famiglia: un ragazzino di 11 anni contro una bimba di 8 anni appena. 
Era alla finestra della sua casa, aveva centrato il "bersaglio" e premuto il grilletto. 
Purtroppo la bimba fu colpita precisamente al torace e quando la madre si accorse per i soccorsi era troppo tardi. 

Ma sembra che le tragedie con la pistola negli Usa non finiscano mai. 

Sempre quella del padre e proprio quando il presidente Barack Obama da Chicago, era tornato sulla necessità di nuove regole per il controllo delle armi. 
Ma questa volta è partito un colpo diretto a se stesso: così è morto un bambino di due anni, negli Stati Uniti. È successo ad Acworth, in Georgia, ieri sera. Doveva essere un gioco, il bimbo aveva visto quella pistola poggiata sul letto dei genitori e attratto l'ha impugnata. 

Purtroppo è partito lo sparo e per lui non c'è stato nulla da fare. Mentre le indagini aspettano di individuare accusa e reato ipotizzato, al momento non c'è, si procede a ricostruire la tragedia. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]