Pensiero identitario contro pensiero unico: Veneziani, Torriero e De Benoist a confronto

28 ottobre 2015, intelligo
Pensiero identitario contro pensiero unico: Veneziani, Torriero e De Benoist a confronto
L’apolide, il precario, l’asessuato: cosa hanno in comune? 

La nuova umanità figlia del pensiero unico globalista e relativista. Un mondo senza identità storica, culturale, spirituale, religiosa, familiare (l’apolide); senza identità sociale e lavorativa (il precario); senza identità sessuale (il gender, il sesso mentale e fluido). 
Da una società liquida bisogna passare a una nuova società solida. Spunti e appunti per un nuovo pensiero identitario, che faccia da base per ridefinire anche le categorie meta-politiche di oggi. 

Marcello Veneziani (giornalista e saggista), Alain De Benoist (filosofo e fondatore de La Nouvelle Droite) e Fabio Torriero (giornalista, direttore di IntelligoNews) si confronteranno sull’argomento, per cominciare a scrivere un nuovo manifesto culturale identitario che si contrapponga alla società radicale di massa, alla società multiculturale e al gender.

L’evento internazionale, organizzato dalla Fondazione Cantiere Abruzzo-Italia, si terrà giovedì 29 ottobre, alle ore 18,00, a Roma, Palazzo Ferrajoli, piazza Colonna 355. 

Introdurrà Fabrizio Di Stefano (parlamentare di Fi) e modererà Americo Mascarucci (giornalista, vaticanista) 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]