Renzi fa il Pannella, prima in carcere a Padova poi dai ricercatori

28 ottobre 2016 ore 13:19, Lucia Bigozzi
Renzi tra le sbarre, poi a scuola. In sintesi le coordinate degli impegni del premier oggi a Padova. Prima in visita al penitenziario Due Palazzi insieme al ministro di Grazie e Giustizia Andrea Orlando. Il premier assicura il “potenziamento del personale” toccando il tasto di un problema annoso. La visita di stamani è rimasta in bilico fino all’ultimo minuto a causa della nuova emergenza terremoto che ha colpito ancora una volta le zone dell’Italia centrale. Dal carcere all’università del Bo dove ad attendere il premier c’erano una quarantina di manifestanti del movimento No Global che contestano la riforma della scuola, meglio conosciuta come #Buona Scuola. Striscioni, slogan urlati, trombette da stadio: è la ‘coreografia’ con la quale i manifestanti hanno “accolto” il presidente del Consiglio. E la 
ù
All’Ateneo, Renzi è stato ricevuto dal rettore Rosario Rizzuto e dal sindaco di Padova, Massimo Bitonci col quale c’è stata una stretta di mano cordiale ma non troppo calorosa. Motivo? Bitonci è un esponente della Lega ed è facile intuire il ‘gelo’ tra i due, dal momento che il partito di Salvini sta portando avanti una dura opposizione al governo. 

Renzi fa il Pannella, prima in carcere a Padova poi dai ricercatori
Quelli a Padova sono due appuntamenti istituzionali per il presidente del Consiglio che invece ieri ha rinviato gli appuntamenti a Vicenza per la campagna referendaria a sostengo delle ragioni del ‘Sì’
, come ha spiegato il capogruppo Pd in Consiglio regionale Alessandra Moretti: “Renzi sta seguendo le operazioni di protezione civile nelle zone del Centro Italia colpite ancora una volta dal terremoto. Gli appuntamenti di campagna elettorale a Vicenza e Padova sono pertanto annullati. Siamo già al lavoro per trovare la data in cui recuperare”. Il premier infatti è stato impegnato nel sopralluogo a Camerino dopo il nuovo evento sismico che ha colpito diversi comuni della dorsale appenninica tra Umbria e Marche. A Padova sono state approntate imponenti misure di sicurezza intorno alla visita di Renzi, anche per le contro-manifestazioni organizzate da chi non approva la politica del governo. 

Renzi, primo premier a visitare un carcere, ha dedicato l'iniziativa al fondatore dei Radicali Marco Pannella, di recente scomparso. "Visito il carcere di Padova: gesto inedito per un premier. Un pensiero a Marco Pannella", ha scritto su Twitter.

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]