Bacio gay 'Un medico in famiglia', Imma Battaglia: "Viva la Rai, avanti!" E risponde così ad Adinolfi

28 ottobre 2016 ore 15:29, Andrea De Angelis
Il precedente lo scorso luglio, con "Le regole del delitto perfetto". Allora il direttore di Raidue rispose così al "taglio" della scena di un bacio tra due ragazzi: "Non c’è stata nessuna censura, semplicemente un eccesso di pudore dovuto alla sensibilità individuale di chi si occupa di confezionare l’edizione delle serie per il prime time. Capisco l’irritazione, ma anche queste polemiche ci aiutano a prendere le giuste misure per il futuro". Misure "prese", forse, ora con "Un medico in famiglia", tra le serie televisive Rai più amate di sempre. Oscar Nobili - il medico interpretato da Paolo Sassanelli, grande amico di Lele (Giulio Scarpati) - ha dunque baciato il professore di sua figlia (la quale, tra l'altro, è invaghita di lui). Cosa c'è dietro tale scelta? Uno stare al passo con i tempi, una precisa volontà o altro ancora? IntelligoNews lo ha chiesto a Imma Battaglia, politica e attivista, tra i leader del movimento Lgbt in Italia...

Ripensando all'episodio di luglio, questa volta come commenta il bacio gay in Rai?
"Poichè queste serie rappresentano la realtà, era giusto far vedere un bacio. Evviva la Rai, brava la Rai che piano piano si evolve. Trovo giusto che sia così". 

Una conseguenza questa di quanto deciso in primavera dal Parlamento? La Rai "segue", diciamo così, anche le leggi? Mi riferisco ovviamente alle unioni civili.
"Tutto è legato. Il Parlamento ha dovuto fare le leggi perché la Comunità europea ci aveva sanzionato e le lotte delle associazioni dovevano avere una risposta. La società comincia a vedere unioni civili in tutta Italia, c'è stata la prima fiera a Roma per i matrimoni gay. Tutto è conseguenza naturale dell'evoluzione di una società. Sarebbe come chiedersi se è nata prima la gallina o l'uovo. L'integralismo potrà pure acuirsi, ma ormai siamo su una strada di non ritorno: il problema di essere riconosciuti come coppia omosessuale è abbastanza risolto anche in Italia". 

Bacio gay 'Un medico in famiglia', Imma Battaglia: 'Viva la Rai, avanti!' E risponde così ad Adinolfi

Adinolfi ha detto in una nostra intervista che c'è "ancora una volta un elemento di conformismo, un obbligo dettato da un cliché. Una cosa terrificante anche per il mondo Lgbt". Come risponde?
"Non ho visto la fiction, dunque non so bene in che contesto si è inserito questo bacio. Posso dirle che in generale non amo i passaggi dovuti, perché amo la qualità. Una fiction come 'Un medico in famiglia' voglio che sia realista, non finta. Desidero cioè che rappresenti la società per quello che è. Ammetto che ogni tanto ci sono delle forzature, ma non so se è questo il caso. Comunque non è certo deputato a parlare per questo Adinolfi". 

Cosa deve fare?
"Sarebbe più serio se questa critica la facesse una persona della comunità. Il cliché terrificante per me è Adinolfi, tutto quello che dice per quanto mi riguarda sono caz...".

Sempre Adinolfi ha detto che in tv sembra che per quanto riguarda la comunità Lgbt tutto funzioni, mentre la famiglia eterosessuale ha sempre problemi di tradimenti, intrighi, crisi e via dicendo. Ha ragione?
"Le unioni civili sono recentissime, le coppie omosessuali longeve si basavano su un parametro completamente diverso: quello di proteggersi dinanzi a una società che ti lasciava solo. L'evoluzione di una relazione, normale nel tempo, aveva una condizione così unica che probabilmente non è vissuta dagli eterosessuali. Il rapporto si consolidava anche nel sostegno reciproco verso un esterno che non ti considera proprio. Oggi inizia una nuova epoca, dati storici non ce ne sono. Oltretutto le coppie che stanno facendo le unioni civili sono tutte longeve, quindi parliamo di un mondo consolidato sì, ma non paragonabile agli eterosessuali che hanno sempre avuto il matrimonio...".

Insomma, nei film abbiamo visto il bacio e poi vedremo anche il tradimento?
"Assolutamente sì". 






caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]