Le parole della settimana … in battuta

28 settembre 2013 ore 9:00, Paolo Pivetti
Le parole della settimana … in battuta
“Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me” Groucho Marx. “Se Martin Luther King fosse stato iscritto al Pd, non avrebbe detto io ho un sogno, ma io ho un incubo” Matteo Renzi. E disse il sindaco in campagna elettorale: “Milano è la città più europea del mondo. Neanche New York è così europea come Milano!” Claudio Bisio. “Per dire che Firenze affoga nei debiti bisogna non capire nulla di nuoto o non capire nulla di economia. E Beppe Grillo in effetti nuota bene.” Matteo Renzi. “I referendum abrogativi. Dove per dire sì devi votare no. E per dire no devi votare sì. Come uno che va a sposarsi e il prete dice: La vuoi mandare a cag…?- No.- Allora vi dichiaro marito e moglie”. Beppe Grillo. “La politica deve essere conquista, deve essere senza rete. Bisogna sudare e combattere, essere pronti a mettersi in gioco. Come diceva Clint Eastwood, se vuoi una garanzia, allora comprati un tostapane.” Matteo Renzi. “Le opinioni sono come le palle. Ognuno ha le sue” Clint Eastwood nei panni dell’Ispettore Callaghan. “Arriva il momento in cui il coraggio deve essere più forte della comodità e la speranza deve prendere il posto della rassegnazione”. Matteo Renzi. “Non è che ho paura di morire. È che non vorrei essere lì quando succede” Woody Allen. “Non andare lì, mi dicono, se no Berlusconi ti dà la mano. E se me la dà, glie la rendo.” Matteo Renzi. “Perché mai dovrei desiderare di essere Flaubert quando ho la fortuna di essere Aldo Busi?” Aldo Busi. “Monti poteva fare il Ciampi ma ha deciso di fare il Dini.” Matteo Renzi. “La differenza tra letteratura e giornalismo? Il giornalismo è illeggibile. La letteratura non è letta.” Oscar Wilde. “Pensare di rinnovare la politica con Casini e Fini è pensare di circumnavigare Capo Horn con il pedalò”.  Matteo Renzi. “Se devi chiedere cos’è il jazz, non lo saprai mai.” Louis Amstrong. “Invece delle larghe intese sono più importanti le larghe vedute” Matteo Renzi. “L’arte del decoratore consiste nel fare nelle case altrui quello che non si sognerebbe mai di fare nella propria” Le Corbusier. “Un’altra Italia è possibile. Per noi un’altra Italia è già qui: basta farla entrare.” Matteo Renzi. “Detesto la politica fatta solo di battute” Enrico Letta. Consultate Gino e Michele, e il battutario di Matteo Renzi. Scoprirete che le battute sono la zattera di salvataggio di quelle parole che sperano di sopravvivere alla cronaca e sfidare i secoli.
autore / Paolo Pivetti
Paolo Pivetti
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]