Animali: la "blue tongue" colpisce ancora. Acquistati 104 mila dosi di vaccini per combatterla

28 settembre 2016 ore 21:49, Orietta Giorgio
Animali: la 'blue tongue' colpisce ancora. Acquistati 104 mila dosi di vaccini per combatterla
La “blue tongue” sta colpendo greggi, mandrie e allevamenti negli alpeggi del Bellunese, del Vicentino e del Trevigiano
.
Per questo, con il decreto di acquisto di 104 mila dosi di vaccini, è partita la campagna regionale di vaccinazione di massa delle capre e delle pecore.  

La malattia della “lingua blu” causa dermatosi e ingrossamento della lingua sino a fermarne la circolazione sanguigna, nello specifico è l’epidemia di febbre catarrale maligna, veicolata da un insetto. Per gli uomini non c’è pericolo visto che non è trasmissibile, non contamina carni e latte nei bovini, ma ha esiti letali nei capi ovicaprini.

Gli assessori regionali Giuseppe Pan e Luca Coletto, responsabili rispettivamente delle politiche agricole e sanitarie hanno reso noto: “I veterinari delle due Ulss bellunesi, su indicazione della Regione, hanno iniziato già ai primi di settembre a vaccinare capre e pecore, là dove si sono verificati i primi focolai, al fine di garantire il benessere animale e la sopravvivenza delle greggi e ora il Centro regionale acquisti in sanità (Cras) sta provvedendo, con procedura di urgenza e centralizzata, all’acquisto delle dosi di vaccino, necessarie per la copertura vaccinale (servono due dosi nel biennio) dei 52 mila capi ovicaprini stimati nelle tre province interessate, Belluno, Rovigo e Vicenza”.

Il Servizio veterinario e di sicurezza animale della Regione Veneto prosegue i controlli clinici settimanali negli allevamenti, i prelievi di sangue e di siero a campione e i controlli sul latte, oltre al posizionamento di trappole entomologiche nelle aree a maggior rischio di diffusione per monitorare la circolazione virale.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]