Viva Guglielmo Alessandro! Abbasso re Giorgio!

29 aprile 2013 ore 15:33, intelligo
di Franco Ceccarelli
Viva Guglielmo Alessandro! Abbasso re Giorgio!
Domani gli olandesi “inaugureranno” il Regno del Loro nuovo Sovrano, Guglielmo Alessandro. Infatti, per antica tradizione il Olanda il Re non viene incoronato, ma “inaugura” il Regno, essendo il Popolo a conferire le insegne Regali. Anche per questo è l’intera Nazione che si prepara all’evento, organizzando grandi festeggiamenti. Alessandro Guglielmo è il primo Uomo, dal 1890, dopo tre Regine, a salire al Trono olandese. Gli sarà vicina la Regina Maxima, la splendida argentina che, in questi anni, ha saputo conquistare la stima e l’affetto della Nazione.
L’incoronazione olandese avviene quasi contestualmente alla nuova “intronizzazione” del Capo dello Stato italiano, e tutti abbiamo vissuto, con sgomento, da italiani, gli eventi che hanno “costretto” un Galantuomo di quasi 88 anni, quale è Giorgio Napolitano, a continuare a ricoprire un ruolo - cui già psicologicamente aveva posto uno stop - pur di garantire un governo al Paese, per insipienza di una classe politica dalle enormi responsabilità morali, verso la Nazione. Il contrasto è stridente: in Olanda, in assoluta tranquillità e totale armonia politica e costituzionale, succede ad una Sovrana 75enne un uomo, giovane e vigoroso, di 45 anni, preparato sin dalla nascita ad uno dei mestieri più difficili e faticosi del mondo. La Regina Beatrice, la Madre, lascia il Trono, rispettata, e con la riconoscenza di una Nazione, per un ruolo svolto saggiamente e con totale dedizione, per oltre trent’anni. È vero che il ruolo di un Re, oggi, è solo simbolico – e così deve essere – ma il Sovrano, pur sempre, rappresenta lo Stato, moralmente e fisicamente. Anche in Italia è così, ma sono sotto gli occhi di tutti le differenze che qualche differenza esiste. Già oggi, 29 aprile, giorno precedente l’effettiva ascesa al Trono, gli ospiti della Famiglia Reale, provenienti da tutto il mondo, parteciperanno ad un cena di Gala nell’appena rinnovato Rijksmuseum di Amsterdam. Domani la Regina terrà il discorso di congedo nel Palazzo Reale., Al termine, l’intera Famiglia si affaccerà al balcone centrale, per salutare la folla raccolta nella piazza Dam. Al pomeriggio giuramento sulla Costituzione del nuovo Re. In serata un corteo di natanti sfilerà lungo i canali di Amsterdam con, sull’imbarcazione centrale, i due nuovi Sovrani. All’evento è prevista la presenza, tra gli altri, dell’erede al Trono del Giappone, Principe Naruhito, con la moglie Masako, dei Principi Filippo e Letizia di Spagna, di Federico e Mary di Danimarca, di Haakon Magnus e Mette Marit di Norvegia, di Victoria e Daniel di Svezia, di Filippo e Mathilde del Belgio, tutti coetanei della nuova Coppia Reale, se non più giovani. Unica eccezione anagrafica, il “decano” degli eredi al Trono, Carlo d’Inghilterra, presente con la moglie Camilla, duchessa di Cornovaglia. Molto ferma è stata Beatrice – nel rispondere a coloro che avevano chiesto se fossero stati graditi dei doni per la nuova Coppia - affermando cortesemente che …”considerata l’attuale situazione economica, non considerava appropriato per la Nazione un dono, concetto condiviso da Guglielmo e Maxima che, dal canto loro, considerano più importante dei doni l’entusiastica partecipazione alle varie celebrazioni». Durante le cerimonie, la Famiglia Reale userà la tradizionale GOUDEN KOETS (la carrozza d’oro), utilizzata fin dal 1898 per gli eventi più importanti legati alla Casa Reale, donata in quell’anno alla Regina Guglielmina in occasione della Sua intronizzazione.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]