Cancro, per l'Aiom in Italia più di uno su due ce la fa

29 aprile 2015, Andrea De Angelis
Il rapporto degli oncologi italiani dell’Aiom presentato ieri rappresenta molto più di una speranza, sollecitando al contempo un maggiore impegno per la lotta ai tumori. Compresa, ovviamente, la prevenzione.

Cancro, per l'Aiom in Italia più di uno su due ce la fa
Il dato confortante è che oltre la metà degli italiani colpiti dal cancro riescono a sconfiggerlo: il 57% degli uomini e il 63% delle donne hanno infatti la meglio sul male. 

Presentato al convegno nazionale sullo “Stato dell’Oncologia in Italia” organizzato dall’Aiom (Associazione Italiana di Oncologia Medica) al Senato al quale ha partecipato anche il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il rapporto contiene dunque buone notizie e secondo quanto emerge dal dossier rispetto allo scorso decennio le guarigioni sono aumentate in media di oltre il 10%, soprattutto per quanto riguarda le donne. 

Resta ancora molto da fare, specie in termini di informazione, stili di vita e prevenzione. Per questo il presidente nazionale dell’Aiom, Carmine Pinto, ha sottolineato il massimo impegno nelle scuole per le campagne di prevenzione e per la lotta al fumo. 
"Permangono - ha detto Pinto - ancora grandi differenze tra Nord e Sud del Paese". 




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]