Fatti gli amici e non la morfina, contro il dolore meglio di una droga

29 aprile 2016 ore 11:40, Americo Mascarucci
Spesso quando si ha un dolore particolarmente acuto si ricorre alla morfina per alleviarlo. Eppure basterebbe avere dei buoni amici per evitare il ricorso alle droghe. 
E’ quanto sostiene uno studio della Oxford University, secondo il quale le persone con molti amici avrebbero un'alta tolleranza al dolore. Perché, secondo i ricercatori, le persone con più amici potrebbero avere una maggiore attività di endorfine, neurotrasmettitori rilasciati dal cervello veri e proprio antidolorifici naturali. 
I ricercatori hanno condotto un esperimento durante il quale ad alcuni volontari è stato chiesto di compilare un questionario sulle relazioni sociali (per esempio numero di amici e quante volte al mese si frequentano) e altre informazioni su stile di vita e personalità. È stato quindi effettuato un test del dolore consistente nel mantenere il più a lungo possibile una posizione scomoda, come stare accovacciati contro un muro con la schiena diritta e le ginocchia piegate (come nella posizione seduta). È stato dimostrato che le persone in grado di sopportare di più la prova erano le stesse che avevano più amici.

"I risultati - ha osservato Katerina Johnson, dottoranda alla 'University's Department of Experimental Psychology'- sono interessanti anche perché una recente ricerca suggerisce che il circuito delle endorfine può essere interrotto nei disturbi come la depressione. Ciò potrebbe spiegare anche perché le persone depresse spesso fanno una vita socialmente più ritirata. Studi precedenti - prosegue la ricercatrice - hanno suggerito che le endorfine favoriscono i legami sociali sia negli esseri umani che negli animali". 
Fatti gli amici e non la morfina, contro il dolore meglio di una droga
È stato inoltre dimostrato che le persone che fanno molta attività fisica tendono ad avere meno amici e uno dei motivi, secondo Johnson, potrebbe essere che chi fa molto fitness usa la ginnastica come un mezzo alternativo per ottenere una scarica di endorfine, perché anche l'attività fisica promuove il rilascio di queste sostanze.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]