Gli igienisti in campo contro lo smog: "Stop jogging e bicicletta" nel decalogo dei consigli

29 dicembre 2015 ore 11:07, Marta Moriconi
Cosa possiamo fare per difenderci? E' emergenza smog, questo lo abbiamo capito, non c'è giornale che non segnali i livelli e i danni dell'inquinamento alle stelle in Italia per colpa della mancanza di piogge e non solo. Il rischio bronchiti, ictus è reale per non parlare dell'effetto sulla mortalità, toglie 10 mesi di vita a persona respirare l'aria avvelenata. 
E il problema non è solo per chi soffre di irritazioni e infezioni po ha problemi cardiocircolatori. 
A dettare i dieci comandamenti, o meglio il decalogo della salute contro lo smog è il presidente della Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (Siti), Carlo Signorelli

Leggete con attenzione questo decalogo, per proteggervi e proteggere anche i vostri cari. 

Gli igienisti in campo contro lo smog: 'Stop jogging e bicicletta' nel decalogo dei consigli
 

1) No a jogging e biciclette: nelle aree inquinate non aiuta esporsi a lungo termine con  affanno respiratorio. L'attivismo aumenta anche di 10-20 volte il ritmo respiratorio.

2) No alle mascherine: sono inutili, l'hanno capito pure in Cina. No  trattengono né i gas né le polveri sottili, si tratta di un falso mito.

3) No a bambini nei passeggini ma a casa: a 30-50 centimetri dal suolo c'è la concentrazione di inquinanti. Portateli al parco al limite. 

4)  Anziani e donne in gravidanza sono più a rischio. Evitare le aree inquinate

5) Spegnere le sigarette, peggiorano la situazione per chi le fuma e anche per chi li circonda.

6) Finestre chiuse soprattutto ai piani bassi nelle aree urbanizzate. La ventilazione degli ambienti fatela dai cortili interni. 

7) - Evitare di collocare bocchette di condizionatori e impianti di ventilazione in corrispondenza delle vie a circolazione intensa. 

8) Nei veicoli azionare il. ricircolo dell'aria solo per il tempo strettamente necessario

9)  I termostati? Riscaldamento alle giuste temperature. Regolare quello delle abitazioni a 19-20 gradi. 

10) Fare revisioni periodiche di caldaie e veicoli, maggior uso dei mezzi pubblici, rispetto dei divieti per gli impianti di combustione, raccolta differenziata dei rifiuti, uso dei veicoli elettrici.

Non dimenticate poi di mangiare sano e fare sport!

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]