Fucksia, l'ex 5S Federica Salsi: "La selezione di Grillo non è sui fatti. Roma decreterà il loro fallimento"

29 dicembre 2015 ore 12:11, Marta Moriconi
Fucksia, l'ex 5S Federica Salsi: 'La selezione di Grillo non è sui fatti. Roma decreterà il loro fallimento'
Parliamo con un'espulsa dell'ultima "epurazione" dei 5Stelle: la senatrice Serenella Fucksia. Federica Salsi, oggi Consigliere Comunale di Bologna, ne sa qualcosa infatti e con assoluta chiarezza spiega l'evoluzione del grillismo e il futuro fallimento del moVimento qualora ci fosse la "presa di Roma".  

Cosa pensa del caso Fucksia. Grillo ha trovato la scusa per cacciarla? 

"La mia idea è che sia stata architettata una messa in scena per farla fuori. La Fucksia ha sempre avuto posizioni molto personali e non sempre in linea coi 5 stelle, tra l'altro è sempre stata molto diretta ed esplicita. Sul discorso della rendicontazione secondo me hanno utilizzato un pretesto, perché di fatto le rendicontazioni sono sempre non aggiornate al mese precedente rispetto a quello in corso e secondo me, in questo caso, è stata fatta pressione a tutti quanti affinché rendicontassero velocemente, in modo tale che chi doveva rimanere fuori rimanesse fuori". 

Stiamo assistendo a una sorta di sconfitta dei 5stelle? Ormai i deputati sono 91 e 35 i senatori...

"All'inizio c'è stata una grande improvvisazione.  Quando hanno ottenuto un risultato inaspettato rispetto alle aspettative del 2013, si sono ritrovati con tantissimi eletti tutti sconosciuti, e non tutti così telecomandabili come volevano. Ora la strategia è quella di mantenere quei deputati e senatori che stanno ai comandi del capo, tutti gli altri fuori. A fronte di una mancata selezione a monte dei candidati, si trattava di una sorta di provini alla Corrida inizialmente, solo ora si sta facendo la selezione ex post. Ma sono i termini con cui viene fatta questa selezione che, secondo me, sono raccapriccianti: puoi anche non fare niente in Parlamento, nessuno guarda a quello che concretamente fanno lì, ma basta che restituiscano i soldi e sostengano le posizioni ufficiali". 

Tra le critiche espresse dalla Fucksia c'era la famosa dichiarazione sulla fiducia al ministro Boschi: "Perchè contro il ministro e non contro il governo?" si chiedeva la senatrice. Cosa ne pensa? Grillo sta scendendo a patti col sistema? 

"La sua è un'opposizione fittizia allo stato puro. A loro interessa la visibilità, il marketing, far capire che fanno casino e opposizione. Perché non hanno presentato la mozione al Senato, dove il ministro avrebbe traballato? Questa scelta denota la volontà di scegliere le mosse che hanno grande eco mediatica, ma a livello pratico non portano alcun risultato".

Il fallimento del grillismo potrebbe arrivare con la "presa di Roma"?

"Roma è complicatissima da gestire. Non basterà la millantata onestà del cittadino comune ad amministrarla. Ci sono milioni di persone, una città così rischia di decretare in breve tempo il fallimento delle politiche a 5 Stelle".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]