Allerta meteo al Sud per le prossime 24 ore. Capodanno sereno ma gelato

29 dicembre 2016 ore 15:22, Luca Lippi
Si è sviluppata nelle ultime ore una forte tendenza a peggioramento delle condizioni climatiche sul Paese, particolarmente interessate le zone del Sud Italia.
Nelle prossime ore è attesa una recrudescenza dei fenomeni che sollecitati dall’irruzione di aria gelida sul Sud dell’Italia, è prossima a provocare (secondo MeteoWeb) nevicate fin sul livello del mare: fa molto freddo anche nelle zone costiere. Alle ore 12:15, in pieno giorno, abbiamo appena -1°C a Potenza, 0°C a Campobasso, +3°C a Cosenza, +4°C a Vibo Valentia, +5°C a Napoli, Taranto, Foggia e Catanzaro, +7°C a Lecce, Crotone e Brindisi, +8°C a Catania, Messina e Reggio Calabria. Per queste località, dal clima tipicamente Mediterraneo, si tratta di temperature eccezionalmente basse. Inoltre il forte vento di grecale e tramontana rende ancor più netta la sensazione di freddo per il corpo umano. 
L’arrivo d’aria così fredda ha determinato la formazione di nuvolosità diffusa con precipitazioni a tratti intense tra Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. Eppure il “clou” del freddo deve ancora arrivare: sarà nelle prossime ore, tra il pomeriggio/sera di oggi e la mattinata di domani, Venerdì 30 Dicembre.
Previste ancora precipitazioni, anche abbondanti. Nel pomeriggio/sera di oggi (29 dicembre) avremo forti temporali sullo Jonio, ma anche intense precipitazioni tra Abruzzo, Molise, Sila e Sicilia centro/settentrionale. La neve cadrà abbondante fino a bassa quota. Poi, nella prossima notte e nella mattinata di domani, Venerdì 30 Dicembre, avremo ancora nevicate tra Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, soprattutto in Sila con accumuli abbondanti, mentre per estensione sarà la Basilicata la Regione più colpita. In Sicilia nevicherà invece nelle zone interne settentrionali, tra Peloritani, Nebrodi, Madonie ed Etna, fino a quote molto basse.
Il maltempo persisterà anche nell’ultimo giorno dell’anno, Sabato 31 Dicembre (dopodomani), sempre con temperature molto basse. Schiarite più ampie Domenica, il giorno di Capodanno 2017, ma ancora con freddo pungente in tutto il Sud.
Al Nord, invece, persiste clima mite e soleggiato. 

Allerta meteo al Sud per le prossime 24 ore. Capodanno sereno ma gelato

Per la protezione Civile il quadro è il seguente:
La vasta area di bassa pressione alimentata da aria fredda di origine balcanica già presente sull’Italia, tende a persistere sullo Ionio mantenendo una forte ventilazione sulle nostre regioni meridionali e, localmente, su quelle del Centro.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nelle ultime 48 ore.
L’avviso prevede dal primo pomeriggio di oggi, 29 dicembre, venti forti da nord-nord-est con raffiche fino a burrasca sul Lazio.
Dal tardo pomeriggio di oggi, inoltre, si prevede il persistere di venti forti dai quadranti settentrionali con raffiche di burrasca su Puglia, Basilicata e Calabria.
Infine, dal mattino di domani, venerdì 30 dicembre, si prevede il persistere di venti forti dai quadranti settentrionali con raffiche di burrasca su Molise e Sicilia.
Si segnalano possibili mareggiate lungo tutte le coste esposte.
Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...