Rapina con dedica per Lorenzo Insigne, ma non è l'unico

29 febbraio 2016 ore 10:43, Micaela Del Monte
Una notte di paura di Lorenzo Insigne, l'attaccante del Napoli e della Nazionale infatti è stato vittima di un furto a mano armata. Il giocatore partenopeo infatti si trovava in Viale Gramsci a bordo della sua Mercedes, a fianco un amico, dietro la moglie e un'altra ragazza. Insigne stava riaccompagnando a casa la coppia di amici quando al semaforo qualcuno in scooter si è affiancato alla sua auto.

Pistola puntata al volto e intimidazioni, così il giocatore del Napoli è stato costretto a consegnare tutto ciò che aveva in quel momento: un orologio Rolex, 800 euro in contanti e due bracciali con diamanti. Pare che uno dei malviventi prima di sparire tra la folla abbia urlato al calciatore “Dedicami un gol alla tua prossima partita con la Fiorentina”. Cosa che immaginiamo Insigne non farà questa sera. 
A Napoli però questa non è di certo una novità, l'elenco dei giocatori azzurri rapinati durante la loro esperienza nel club partenopeo è infatti abbastanza lunga e Insigne ne è solo un esempio.

Rapina con dedica per Lorenzo Insigne, ma non è l'unico
In passato sono tanti i calciatori ad essere stati rapinati. Ricordiamo la rapina ad Hamsik a fine 2008: grande spavento per lo slovacco che in quell'occasione fu avvicinato da due uomini in moto (con il volto coperto dai caschi integrali) che, minacciandolo con una pistola, si presero l'orologio di Hamsik, un Rolex Daytona e una borsa contenente 800 euro, documenti e le chiavi di casa. Negli utlimi anni, anche altri giocatori hanno subito rapine simili: pensiamo a Behrami, Fernandez e Zuniga. Un'altra preda di queste rapine sono state le famiglie dei calciatori: qualche anno fa all'ex moglie di Cavani, Maria Soledad, fu scippato un orologio 'Piaget' da 18mila euro nel quartiere Fuorigrotta della città. Anche la moglie di Hamsik, Martina, fu rapinata dell'auto, una Bmw X6, a Varcaturo, nella zona flegrea. Vittima dei malviventi anche Yanina Screpante, fidanzata dell'ex attaccante azzurro Ezequiel Lavezzi. Alla compagna del 'Pocho' fu tolto un Rolex in via Petrarca. Sempre nel 2011 la coppia Cavani fu vittima di un furto in casa, nel litorale flegreo.

Quelle dei giocatore del Napoli però non sono le uniche esperienze negative di questo tipo che giocatori della nostra Serie A hanno dovuto subire. Uno dei casi più noti è sicuramente quello di Philippe Mexes, il difensore del Milan infatti nel 2008, quando era ancora un giocatore della Roma, stava rientrando a casa con la moglie e i figli quando gli rubarono il Suv con dentro la piccola Eva, di poco più di un anno, ancora addormentata. Dopo mezzora di paura però l'auto era stata ritrovata abbandonata con la bambina ancora addormentata sul sedile posteriore. 

Un altro caso di rapina è quello accaduto a Mirko Vucinic appena arrivato a Torino dopo la sua esperienza a Roma. L'ex calciatore della Juventus infatti venne rapinato in strada di un orologio del valore di circa 20 mila euro, nella zona Sud del capoluogo piemontese. Certo è che calciatori non passano inosservati e per i mal viventi restano un bersaglio decisamente facile e appetitoso.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]