Il tuo adattatore Apple è pericoloso? Come riconoscerlo e sostituirlo

29 gennaio 2016 ore 8:40, Andrea De Angelis
Occhio agli adattatori, ora più che mai. A dirlo è la stessa azienda di Cupertino sottolineando come alcuni possano essere pericolosi. Così Apple avvia una campagna di sostituzione e lo fa nello stile che le è proprio, sottolineando cioè come alla base del suo lavoro vi sia la sicurezza dei propri clienti. 

Secondo quando diffuso dalla stessa azienda americana, gli adattatori da presa CA bipolari, di quelli usati in Europa, Australia, Nuova Zelanda, Corea, Argentina e Brasile mettono in pericolo gli utilizzatori.
Potrebbero infatti rompersi facilmente, con il rischio di una forte scossa elettrica nel caso in cui l'utilizzatore dovesse toccarli.
Ma come capire se l'adattatore che avete a casa fa parte di quelli considerati a rischio? Gli adattatori "incriminati" sono alcuni di quelli forniti con i computer Mac e dispositivi iOS negli anni che vanno dal 2003 al 2015, mentre non fanno parte di questa categoria e dunque non devono essere considerati pericolosi gli alimentatori usb. "La sicurezza dei clienti è un’assoluta priorità", dicono dall'azienda, annunciando una campagna di richiamo e invitando i clienti a non continuare a usare gli alimentatori. Quelli incriminati riportano nella parte interna dell'adattatore, lì dove i due poli si collegano all'alimentatore centrale, o zero, o quattro o cinque caratteri.

Sul sito ufficiale della Apple è presente anche un'infografica per facilitare la comprensione del cliente. In merito all'identificazione dell'adattatore per la presa a muro, si legge appunto sul sito che quelli interessati presentano 4 o 5 caratteri oppure non presentano alcun carattere sullo slot interno nel punto in cui si collegano all'alimentatore Apple. Gli adattatori riprogettati presentano un codice regionale a 3 lettere nello slot (EUR, KOR, AUS, ARG o BRA).
Venendo poi alla procedura di sostituzione, sarà necessario verificare il numero di serie del Mac, iPad, iPhone o iPod quando si farà richiesta. La sostituzione potrà essere richiesta via web, contattando il supporto Apple o semplicemente recandosi in un Apple Store o in un Centro di Assistenza Autorizzato Apple.




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]