Diritti-tv, l’Esercito di Silvio è schierato. Manca solo il segnale del capo

29 luglio 2013 ore 12:21, intelligo
Diritti-tv, l’Esercito di Silvio è schierato. Manca solo il segnale del capo
Al mio segnale, scatenate l’inferno. Sembra che il Cavaliere abbia detto proprio questo ai suoi fedelissimi in vista della sentenza della Cassazione di domani (diritti tv-Mediaset) e in vista di una (possibile) campagna mediatica da portare avanti per tutta l’estate e fino alle prossime elezioni.
Alla vigilia di quello che è già stato definito “il giorno del giudizio” , IntelligoNews ha deciso di contattare Simone Furlan, il responsabile dell’Esercito di Silvio, per chiedergli un’intervista. Lui, alla richiesta di un commento su un’ipotetica condanna a Mr. B dapprima rimanda la conversazione al pomeriggio. Poi chiede di aspettare domani, non sbottonandosi  troppo e mettendo le mani avanti. Magari pure per scaramanzia. Solo pian pianino si lascia andare e anticipa: «Non faremo nulla fin quando non sarà il presidente Berlusconi a dirci il da farsi, aspettiamo solo il suo segnale». Quindi, continuiamo noi, cercando di incalzarlo prima che lui tronchi la conversazione: nessuna azione in vista? Nessuna misura politicamente e mediaticamente incisiva messa in cantiere, o già pronta per difendere il leader? «Per ora niente» continua Furlan perentorio e deciso a non darci alcuna anticipazione. Ma noi siamo sospettosi: c’è da crederci? Possibile che non abbiano studiato proprio nulla? Passa solo un istante prima che lui aggiunga, quasi contraddicendosi: «Comunque per mercoledì ci stiamo organizzando». Le truppe, dunque, sono schierate. In attesa del segnale del capo.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]