Il fisco cambia verso: con il 730 precompilato addio controlli

29 luglio 2014 ore 16:48, Andrea De Angelis
"Utilizzeremo le banche dati già in nostro possesso, con la differenza che finora le usiamo per i controlli ex-post e dall'anno prossimo ne trarremo i dati prima, per fare le dichiarazioni dei redditi".  
Il fisco cambia verso: con il 730 precompilato addio controlli
  Così il neo direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, nel corso di un'audizione in Senato ha annunciato la rivoluzione del fisco italiano con l'introduzione del 730 precompilato a partire, in via sperimentale, dal 2015.  La parola d'ordine sarà semplificare, proprio come ripetuto più volte da Matteo Renzi, prima e dopo il suo arrivo a Palazzo Chigi. Anche per questo (forse) Orlandi ha portato il suo esempio all'attenzione dei senatori: "Io che sono una esperta di fisco ho perso un pomeriggio per cercare di capire che cavolo dovevo fare con l'Imu di casa mia! Il concetto di semplificazione - ha proseguito - è più ampio di quanto ricondotto al decreto di attuazione della delega fiscale e si è evoluto negli ultimi anni, arrivando a una visione più moderna di facilitazione. Questo è un punto nodale per cambiare il rapporto tra fisco e cittadini".      
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]