Finalmente Windows 10! Inizia oggi la nuova era di Microsoft

29 luglio 2015, Americo Mascarucci
Finalmente Windows 10! Inizia oggi la nuova era di Microsoft
È arrivato Windows 10 l’ultima frontiera figlia dell’evoluzione del personal computer. 

Un mondo che si evolve di continuo, obbligando gli utenti a stare al passo con i tempi, per non ritrovarsi “isolati” dal resto della comunità. Il rilascio della nuova versione del sistema operativo è forse la scommessa più importante da vincere per il colosso di Redmond e per il suo giovane e ambizioso Ceo, Satya Nadella. Il software è ricchissimo di novità, è stato concepito e verrà distribuito in un modo totalmente diverso rispetto al passato. Quello in arrivo sul mercato sarà un prodotto universale, dotato della capacità di funzionare tanto sui pc che a bordo dei device mobili, delle console di gioco e degli oggetti connessi a Internet. In pratica il software sviluppato per Windows 10 sarà unico e si adatterà ai dispositivi mobili, a schermi di ogni dimensione e agli input via tastiera o touchscreen. Un’innovazione con uno sguardo però proiettato verso il passato. 

Con Windows 10 si ritornerà infatti alla classica interfaccia “desktop” e al menu Start” ma l’interfaccia “modern look” non sparirà: sarà sufficiente impostare il pc in modalità tablet (cliccando su un'icona nella barra delle notifiche) per avere lo start screen con le mattonelle animate in una versione più evoluta. L’obiettivo è di convincere gli utenti che l’esperienza d’uso non è meno intuitiva, fluida e produttiva rispetto a quelle dei telefonini e dei computer Apple e dei dispositivi Android. Il sogno (e l’obiettivo) di Nadella è quello di portare Windows 10 su un miliardo di dispositivi nei prossimi due anni.

Insomma nell’arco di trent’anni il mondo di Windows si è rivoluzionato di continuo con il passaggio a nuovi e sempre più sofisticati sistemi operativi capaci di offrire servizi sempre più ricchi e utili agli utenti, alla ricerca di prodotti capaci di offrire tecnologie in grado di migliorare e perfezionare la vita di ognuno. Microsoft rilascerà il nuovo software, gratuitamente entro i primi 12 mesi dal lancio, a chi possiede una copia originale di Windows 7 e Windows 8 e 8.1 (versioni Home e Pro) nonché a tutti gli iscritti (circa cinque milioni di persone) al programma Windows Insider che hanno già scaricato mesi fa la Technical Preview. 

Chi possiede un computer con Windows Xp o Vista ecc e desidera passare al nuovo sistema operativo, dovrà acquistarlo. Windows 10 verrà reso disponibile in download come se fosse un normale aggiornamento di Windows Update, che installerà l’edizione corrispondente a quanto già presente sul pc (e quindi da Home a Home o da Pro a Pro). Rimarrà identico anche il supporto per l’architettura del processore: chi possiede una copia di Windows a 32 bit non potrà fare il salto a 64 bit. 

Alcune settimane fa Microsoft ha dato agli utenti la possibilità di prenotare la propria copia del software: non tutti però potranno scaricarla da subito perché la distribuzione è stata divisa in varie fasi per evitare che i server sovraccarichi blocchino i download e creino problemi. Non è chiaro ancora se si dovrà aspettare giorni o settimane. Una volta passati a 10, la licenza d’uso esistente verrà trasferita in automatico alla nuova versione e sarà valida per tutta la vita di utilizzo. Chi volesse tornare alla versione precedente ha tempo 30 giorni (dal download) per riconvertire la licenza e tornare a Windows 7 o Windows 8.1. 

Insomma pronti per questo nuovo tuffo nell’ultimo progresso tecnologico e pure in fretta, perché attendere troppo potrebbe significare già non essere più al passo con i tempi, scoprendo che il passo in avanti in realtà potrebbe essere già un passo indietro.

Seguici su Facebook e Twitter.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]