Per l'Higuain juventino il nemico è De Laurentiis: "Qui per colpa sua"

29 luglio 2016 ore 8:20, Adriano Scianca
"A Napoli sono arrabbiati con me? Li capisco, ma io sono felice della mia scelta. Dopo tre anni era arrivato il momento di cambiare aria. Ringrazio i tifosi e i miei ex compagni del Napoli, non De Laurentiis. Non volevo stare un minuto in più con lui. Non c'erano più rapporti. Il suo modo di pensare non è uguale al mio. La scelta di venire alla Juventus è stata provocata da alcune sue decisioni. Ora sono felicissimo di essere qui, la mia testa è per i bianconeri. Ringrazio il club che ha fatto uno sforzo enorme per me". Gonzalo Higuain, nelle sue prime dichiarazioni da juventino, sceglie un nemico ben preciso: è il suo ex presidente. Lo stesso, del resto, che lo ha appena definito “rubentino”. 

Per l'Higuain juventino il nemico è De Laurentiis: 'Qui per colpa sua'
L'obiettivo polemico è lui, ADL, ma non altri che, in queste ore, sono stati un po' polemici con lui. Per esempio Francesco Totti e Maurizio Sarri: "Francesco ha detto di non aver mai fatto il nomade per soldi? Lui è un grande calciatore - prosegue il Pipita -, ma questa è stata una mia scelta. E io sono contento così. Sarri si aspettava che lo chiamassi? Ho scelto di godermi le vacanze in silenzio, ma non posso che parlare bene di lui che mi ha aiutato tanto a crescere. Se l'ho fatto arrabbiare, allora gli chiedo scusa". Quanto alla Juve, l'attaccante parla di "mentalità vincente” e di “un progetto incredibile. Posso solo ringraziare Agnelli, Marotta e Paratici che hanno fatto un grandissimo sforzo, adesso voglio dimostrare loro che hanno fatto bene a prendermi e fare una grande stagione". 

Sui trofei a cui puntare, perché porsi dei limiti? “Il Triplete deve essere un obiettivo per una squadra abituata a vincere, un sogno per cui dobbiamo lavorare duramente". E la concorrenza non è un problema: “Nessun problema. A Madrid c'erano Raul e Van Nistelrooy... Dybala? Abbiamo un buon rapporto. Sono molto contento di giocare con lui. Insieme vogliamo fare grandi cose. E magari ci troveremo anche in Nazionale argentina". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]