Google Play, ora lo "sharing" è in famiglia e a portata di tutti

29 luglio 2016 ore 7:58, Micaela Del Monte
Un'intera libreria a portata di famiglia, ecco che Google Play si apre alla condivisione tra le mura domestiche. Musica, film, libri, giochi e applicazioni varie, acquistati su Google Play, diventano a disposizione di tutta la famiglia. La compagnia di Mountain View ha infatti annunciato l'arrivo di "Raccolta della Famiglia", un nuovo servizio che consente di condividere i contenuti comprati tra un massimo di sei familiari, su diversi dispositivi e senza costi aggiuntivi.
    
Google Play, ora lo 'sharing' è in famiglia e a portata di tutti
Con il servizio, spiega Google in un post, sul fronte dei contenuti "potete decidere cosa condividere e cosa tenere per voi". Quanto ai pagamenti, al momento dell'iscrizione su Google Play "potrete indicare una carta di credito da associare al piano familiare", con la possibilità di autorizzare gli acquisti dei membri più giovani della famiglia. "Raccolta della Famiglia" sarà disponibile nei prossimi giorni in Italia e altri 11 Paesi: Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Giappone, Messico, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti.
 
Con raccolta famiglia, sarà anche possibile sottoscrivere un abbonamento a Google Play Music in cui tutti i membri del nostro nucleo familiare (fino ad un messo di 6 persone), potranno ascoltare milioni di canzoni in streaming pagando un'unica quota mensile di 14,99 dollari. Sfortunatamente, molte applicazioni e giochi acquistati prima del 2 Luglio 2016 non saranno automaticamente idonei alla condivisione, in quanto gli sviluppatori hanno avuto la possibilità di autorizzare tali acquisti con la licenza per un singolo account.

Certo è che Google non si è inventata niente considerando che sono ormai diversi anni che in casa Apple il "family sharing" è presente tra le opzione di smartphone, pc e tablet. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]