Addio all'icona del Bel Paese Marta Marzotto, dagli amori alla famiglia

29 luglio 2016 ore 9:55, intelligo
E' un'intervista a Donna Marta su Venerdì di Repubblica, così raccontavano la vita, le amicizie e gli amori di Marta Marzotto, che ci lascia oggi a 85 anni.

"Sandro Pertini, Renato Guttuso, Lucio Magri, Umberto Marzotto, Ciriaco De Mita, Bettino Craxi... Amici, amanti, mariti...". L'ultima intervista all'ormai 85enne è un inno all'Italia che non c'è più e a lei, la signora della moda italiana. Lei che da ragazza non si apprezzava troppo ("troppo magra, longilinea, con qualcosa di selvatico e nulla di mediterraneo"), ora era fiera anche delle sue rughe. Mai più ritocchi, solo vestiti eccentrici, caftani che l'hanno resa celebre. 
Icona del Bel Paese ma figlia di un casellante ferroviario e di un’operaia, scoprì l'amore e la vita nuova con Umberto, erede Marzotto. 
Si sposano nel 1954 e lui le regala il titolo di contessa. Nascono  cinque figli: Paola (nata nel 1955, madre di Beatrice e Carlo Borromeo, riconosciuti dal padre, Carlo Ferdinando Borromeo Arese Taverna[1]), Annalisa (nata nel 1957, malata di fibrosi cistica, è venuta a mancare nel 1989), Vittorio Emanuele (nato nel 1960), Maria Diamante (nata nel 1963) e Matteo (nato nel 1966). Poi arriva il divorzio
Addio all'icona del Bel Paese Marta Marzotto, dagli amori alla famiglia
ma mantiene il cognome dell'ex marito. La sua vita è stata costellata da tanto gossip. dalla simpatia con Ranieri di Monaco in fase pre-Grace Kelly a quella con Onassis in fase Callas. Ma è Guttuso che la tempesta di amore e la chiama "la mia dolce libellula d’oro". 
Riporta sempre Venerdì di Repubblica: "Per te potrei anche smettere di bere, mi sussurrava. Gli rispondevo: Non smetterai mai, perché se sei felice brindi, e se sei infelice ti ubriachi per dimenticare. In lui covava un autentico cupio dissolvi". E stupende sono le lettere che Renato le scriveva. Ma lei non poserà mai per lui: "Non ho mai posato per lui né per nessun altro. Mai: né vestita, né nuda, né seminuda". Poi c'è Lucio Magri, prima di dedicarsi totalmente ai nipoti: "Essere nonna è molto più divertente. Ai miei nipoti insegno la libertà". L'unica verità la dirà lei, la sua vita amorosa? "Tutto quello che hanno scritto i giornali è panna montata, a volte anche divertente: ma sfido chiunque a dimostrare che io abbia avuto altri amori. La verità è che io sono sempre stata molto difficile, in amore. Timida e difficile".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]