Scottature solari: 10 rimedi naturali per guarire

29 luglio 2016 ore 21:30, Orietta Giorgio
Scottature solari: 10 rimedi naturali per guarire
La luce del sole rigenera corpo e mente e le vacanze sono, senza dubbio, il periodo ideale per dedicarsi al proprio benessere
Da dove cominciare? Sicuramente dall’abbronzatura. Per acquisirla in modo sano ci sono delle regole fondamentali da rispettare come ad esempio: proteggere la pelle utilizzando una protezione solare adatta (se la pelle è pallida le creme solari da usare sono quelle ad alta protezione 30-50 SPF), evitare le esposizioni al sole nei climi caldi tra le ore 11.00 e le 16.00 circa. 

E se, nonostante tutto, qualcuno dovesse fare i conti con scottature ed eritemi solari? I rimedi più efficaci per alleviare bruciori e dolori arrivano dalla natura: le sostanze che hanno proprietà rinfrescanti ed emollienti sono molte, come l’aloe vera, l’olio di lavanda, l’oliva, ecc. Come utilizzarle? Di seguito 10 consigli green.  

1. Impacco all’aloe vera
Il gel d’aloe vera va applicato come una crema doposole, le sue proprietà contribuiranno a reidratare la pelle e leniscono il dolore provocato dalle scottature.

2. L’aloe vera può essere mischiata anche all’olio d’oliva, che è in grado di calmare il dolore e di favorire la rigenerazione della pelle.

3. Impacco all’olio di cocco
L’importante è che sia un olio completamente naturale (da acquistare in erboristeria). Andrà applicato sulla cute lesa tramite un batuffolo di cotone. 

4. Impacco allo yogurt
Lo yogurt, bianco naturale, applicato sulla pelle come se fosse una crema, avrà un effetto emolliente, idratante e rinfrescante.
 
5. Le patate, fatte a fettine e applicate sulla cute lesa, grazie alla solanina, un alcaloide gligosidico, hanno la capacità di impedire la formazione di bolle a seguito della scottatura. 

6. La crema alla calendula favorisce la rigenerazione delle cellule epiteliali

7. Il bianco dell’uovo (albume) montato a neve è un vero e proprio toccasana per la pelle arrossata. Va applicato sul corpo e lasciato tutta la notte.

8. Impacco al cetriolo o al melone
Del cetriolo (lenitivo) va utilizzato il succo ottenuto frullando e filtrando la polpa, il liquido così ottenuto va applicato con l’aiuto di batuffoli di cotone. Lo stesso vale per il succo ottenuto dalla polpa di melone. 

9. Impacco alla lattuga
Delle foglie di lattuga va utilizzata l'acqua ricavata dalla loro bollitura: il liquido va lasciato raffreddare e poi utilizzato per realizzare degli impacchi (di cotone) da applicare sulle scottature.

10. E per finire in bellezza… un bel bagno idratante a base di farina d’avena. Ne basterà una tazza nell’acqua della vasca da bagno. Per avere sollievo e godere delle proprietà lenitive della farina sarà necessario immergetevi per circa venti/trenta minuti.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]