La Leopolda della destra è ad Ascoli Piceno

29 maggio 2015, intelligo
La Leopolda della destra è ad Ascoli Piceno
Non vogliono rifare An, ma aprirsi a un progetto che dia vita a un grande schieramento che contenga i valori della destra. Accade nelle Marche per iniziativa di Guido Castelli, avvocato e sindaco di Ascoli e Fabrizio Di Stefano docente universitario e parlamentare di Fi.

Si tratta di un’occasione di riflessione politica nata da due amici di vecchia data, dai tempi dell’Università quando militavano nel Fuan di Macerata e Camerino. La riflessione muove da una serie di interrogativi: “L’interesse nazionale è ancora un principio da difendere? Il rispetto e la tutela della persona e del bene comune devono essere ancora il fine della politica? La sicurezza dei cittadini, la certezza della pena, il contenimento dell'immigrazione e la riduzione dei tempi della giustizia, sono ancora problemi a cui si deve provare a dare risposte? C'è necessità di una legislazione che consideri la famiglia quale entità fondante della società? I partiti devono recuperare il rapporto con il territorio, attraverso una selezione meritocratica della classe dirigente e la partecipazione dei cittadini? Insomma, c'è ancora spazio nella politica italiana per i Principi e i Valori di Destra?”, si legge nella nota di Castelli e Di Stefano.

 Domande di stringente attualità che chiamano in causa tutti i protagonisti a dire la loro e sopratutto a fare qualcosa rispetto alla domanda delle domande: come ricostruire il centrodestra?

L’appuntamento e ad Ascoli Piceno, il 27 giugno, a Palazzo dei Capitani.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]