Rom pirati, Casarini (Sel): "Perché i media parlano solo della loro etnia? I razzisti i veri impresentabili"

29 maggio 2015, Adriano Scianca
Rom pirati, Casarini (Sel): 'Perché i media parlano solo della loro etnia? I razzisti i veri impresentabili'
"I veri impresentabili sono coloro che istigano all’odio. Io non sono affatto buonista, soprattutto con i razzisti". Luca Casarini, di Sinistra ecologia e libertà, attacca frontalmente chi, a suo dire, sta speculando sulla tragedia di Boccea. 

Casarini, cosa pensa della tragedia di Roma? 

«Penso che ogni anno muoiono 4000 persone in incidenti stradali. Un terzo di loro muore a causa dei cosiddetti omicidi stradali. La settimana scorsa, a Palermo, un italiano, al volante, ha investito una signora. Eppure su queste cose non ho sentito alcuna campagna dei soliti sciacalli». 

Cosa intende dire? 

«Perché i media devono dirci, anziché nomi e cognomi dei responsabili, la loro etnia? Semplice: perché siamo in campagna elettorale. Una campagna basata sull’istigazione all’odio razziale per prendere voti. Quello di Roma è un fatto tragico, ma non ha nulla che vedere con l’etnia delle persone coinvolte. La famiglia della vittima si è dissociata dalle manifestazioni che sono state fatte nel quartiere, questo la dice lunga. Del resto nessuno ricorda che la persona morta è una filippina, che forse sarà stata sottoposta allo stesso odio dei rom». 

Non può però negare che la gestione dei rom presenti delle criticità importanti… 

«I campi rom vanno superati perché sono posti orrendi innanzitutto per chi ci abita. Noi lasciamo prosperare questi ghetti moderni che costano milioni di euro e non risolvono problemi, anzi li aggravano. Il problema si risolve solo con una politica dell’integrazione. Del resto c’è una ragione storica per cui i rom sono un capro espiatorio, lo furono anche per i nazisti, morirono nei campi di sterminio a migliaia, lo sono da mille anni». 

Ce l’ha con la Lega? 

«Dico solo che la Lega è stata al governo per anni. Ha avuto il ministro degli Interni. Ora io voglio sapere: quanti campi rom ha chiuso l’allora ministro Maroni? E quanti ne ha aperti? Perché altrimenti questo è il meccanismo perfetto: quando sei al governo crei le condizioni per il disagio e quando sei all’opposizione fai finta di avere delle soluzioni a questo disagio per avere voti. Ma è facile svelare il trucco, basta appunto chiedersi chi era il ministro degli Interni. I veri impresentabili sono coloro che istigano all’odio. Io non sono affatto buonista, soprattutto con i razzisti».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]