Il primo ghetto della storia 500 anni fa:il modello Venezia fece scuola

29 marzo 2016 ore 9:41, Americo Mascarucci
Il 29 marzo del 1516 a Venezia veniva istituito il primo ghetto ebraico della storia che poi in seguito avrebbe fatto da apripista  per tante altre città.
La decisione fu deliberata dal Senato della Serenissima "per ovviar a tanti desordeni et inconvenienti" recitava il testo del provvedimento.
Fu dunque individuata un'isola nei pressi di S.Girolamo dove trasferirono tutti gli ebrei presenti a Venezia. 
La popolazione alla fine del '600 era di 4-5mila unità. 
Nel 1589, gli ebrei vennero ufficialmente autorizzati dalla Repubblica a "tener sinagoghe, secondo l'uso loro". Cinque le Scole, due di queste progettate dal famoso architetto Baldassarre Longhena. La Scola Grande Tedesca, la Scola Canton, la Scola Italiana, la Scola Levantina e la Scola Spagnola.
Il termine ghetto deriva dall'omonimo quartiere di Venezia del XIV secolo. Prima che venisse designato come parte della città riservata agli ebrei (essi infatti risiedevano anteriormente nel Sestiere della Giudecca), era una fonderia di ferro: il nome del quartiere deriva dal veneziano geto, pronunziato ghèto dai locali ebrei Aschenaziti di origine tedesca, inteso come getto, cioè la gettata (colata) di metallo fuso. 
I residenti ebrei del ghetto sono attualmente una trentina (sostituiti nel corso degli anni dai veneziani non ebrei) ma più di 500 risultano gli iscritti alla Comunità ebraica. 

[image:left*L'anniversario della nascita del Ghetto di Venezia segna cinque secoli di storia piena di cultura e personaggi, ostacoli, creatività e conquiste. Giuseppe Giulietti ne ha parlato con lo storico e scrittore Riccardo Calimani che ha recentemente pubblicato la nuova edizione del suo libro "Storia del Ghetto di Venezia". 
Tanti gli eventi - fra mostre, conferenze, concerti - promossi dal Comitato ''I 500 anni del Ghetto di Venezia'', in rappresentanza della Comunità Ebraica di Venezia e del Comune. Il 29 marzo il concerto dell'Orchestra del Teatro la Fenice diretta dall'israeliano Omer Meir Wellber.  Dal 19 giugno al 13 novembre a Palazzo Ducale, la mostra storico-documentaria ''Venezia, gli Ebrei e l'Europa. 1516-2016'', curata da Donatella Calabi.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]