Puppato (Pd): «Meno Imu, più famiglia: dal Governo i primi segnali»

29 novembre 2013 ore 10:00, Andrea De Angelis
Puppato (Pd): «Meno Imu, più famiglia: dal Governo i primi segnali»
«Tra le cose positive contenute nel maxi emendamento c'è il mezzo miliardo che incrementerà lo sgravio fiscale relativo ai figli a carico. Si tratta di una, seppur limitatissima, prima azione». Così Laura Puppato affronta su IntelligoNews il tema delle politiche per le famiglie e dei diritti dell'infanzia. Per la senatrice democratica la situazione dell'Italia è gravissima: «Siamo il Paese con la più bassa natalità al mondo, e tutto questo ha a che fare con la politica: questa società è suicida». Ieri si è parlato dei diritti dell'infanzia in Senato. La Vicepresidente Lanzillotta con un tweet ha denunciato come gli interventi siano stati solo di senatrici. Come giudica questo? «Il tema dell'infanzia, assieme a quello della famiglia, in questi anni è stato dimenticato. Tra le cose positive contenute nel maxi emendamento c'è un barlume di sensibilità: il ricominciare a parlare di politiche per la famiglia. Questo ha significato rimettere i fondi, ovvero quel mezzo miliardo di euro che incrementerà lo sgravio fiscale relativo ai figli a carico. Si tratta di una, seppur limitatissima, prima azione».
Puppato (Pd): «Meno Imu, più famiglia: dal Governo i primi segnali»
Puppato (Pd): «Meno Imu, più famiglia: dal Governo i primi segnali»
Civati ha detto che vuole presentarsi come colui che è in grado di portare avanti le istanze dei giovani, i quali non si sentono rappresentati. Può il Pd sul tema della famiglia dire la sua in modo forte, così da ergersi ad un livello più alto rispetto agli altri partiti?
«Io credo proprio di sì. Lo dobbiamo fare, anche perché quando parliamo di società in grado di rispettare i propri cittadini, intendiamo quella che non solo lo fa verbalmente, ma mettendo in fila una serie di norme che rendono credibile il fatto che la si ha a cuore. Dobbiamo avere a cuore una società bambina, ovvero quella che tutela prima di tutto i minori, e quindi le famiglie. Ciò equivale a tutelare il futuro, perché i figli sono il presente, ma saranno soprattutto il nostro futuro.
Puppato (Pd): «Meno Imu, più famiglia: dal Governo i primi segnali»
Magari parlando meno di Imu, e concentrandoci su chi abita dentro quelle case...
«Assolutamente, è proprio questa la scommessa! Nel 2012 abbiamo ancora nati in meno. Siamo il Paese con la più bassa natalità al mondo, tutto questo ha a che fare con la politica». Non solo per il rischio che questo procura nel lungo periodo, ma anche per l'incapacità di guardare all'infanzia questa società è suicida. La Francia ha il tasso di natalità doppio rispetto a noi...». Un Paese dove, ad esempio, il servizio di babysitter rientra tra quelli del Servizio Civile Nazionale... «Non solo, ma lì si danno vantaggi alle madri, perché sono considerate come coloro che hanno donato un valore aggiunto alla collettività. Un figlio non è solo un costo economico, ma anche fisico, è un lavoro aggiuntivo rispetto alla normale attività, e perciò lo Stato interviene con una riduzione dell'età pensionabile, considera il numero dei figli, agisce attraverso sgravi fiscali. Tutto questo, insieme al diritto allo studio che deve diventare veramente gratuito, è fondamentale».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]