Giallo firme false M5S: su Nuti, Mannino e Di Vita sospensione "senza appello"

29 novembre 2016 ore 23:02, Americo Mascarucci
Riccardo Nuti, Claudia Mannino e Giulia Di Vita, indagati a Palermo nell'inchiesta sulle presunte firme false del Movimento 5 Stelle alle elezioni amministrative del 2012, sono stati sospesi dal Movimento 
A Nuti, Mannino, Di Vita e Busalacchi viene contestata la violazione dell'articolo 1 del regolamento M5s ossia "l'obbligo di astenersi da comportamenti suscettibili di pregiudicare l’immagine o l’azione politica del Movimento".
"Il MoVimento - si legge sul blog di Grillo - aveva chiesto ai probiviri di intervenire con una sospensione cautelare degli iscritti M5S indagati a Palermo dopo che questi avevano messo in atto il comportamento lesivo nel non aver raccolto l'appello del garante del MoVimento 5 Stelle che aveva chiesto un'autosospensione a tutela dell'immagine del MoVimento non appena si fosse venuti a conoscenza di un'indagine a carico".
"Per quanto riguarda Nuti, Mannino e Busalacchi - prosegue la nota - sono stati segnalati inoltre come comportamenti non conformi ai principi del MoVimento l'avvalersi della facoltà di non rispondere di fronte ai PM e il rifiuto di procurare un saggio grafico (come appreso dalle agenzie di stampa)". 
Giallo firme false M5S: su Nuti, Mannino e Di Vita sospensione 'senza appello'

Da qui la delibera:
"Il collegio dei probiviri dispone la sospensione cautelare dal Movimento 5 Stelle dei signori Mannino Claudia, Di Vita Giulia, Nuti Riccardo e Busalacchi Samantha. Ogni valutazione definitiva sull'eventuale addebito disciplinare sarà effettuata nella piena cognizione di tutti i fatti rilevanti di cui al presente procedimento, anche all'esito delle valutazioni svolte dall'autorità giudiziaria e nel contraddittorio con gli interessati".
Intanto per quanto riguarda l'inchiesta, i parlamentari Mannino e Nuti davanti ai Pm si sono avvalsi della facoltà di non rispondere mentre il numero degli indagati sale a 13. 
Fra questi compaiono anche la deputata Giulia Di Vita, Pietro Salvino, marito della parlamentare Claudia Mannino, e Riccardo Ricciardi marito della deputata Loredana Lupo che però non è indagata. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]