Freddo polare dalla Scandinavia: Italia divisa tra nevicate e venti invernali

29 novembre 2016 ore 13:06, Americo Mascarucci
Freddo e gelo su gran parte dell'Italia centro-settentrionale.
Primo vero assaggio d'inverno sulla Penisola che però, stando alle previsioni degli esperti, dovrebbe essere fugace e durare soltanto pochi giorni.
Brusco calo delle temperature, vento freddo, nevicate a quote collinari, formazioni di ghiaccio e venti forti da nord-est.
E' il risultato di una perturbazione proveniente dalla Scandinavia
Il termometro arriverà a segnare anche fino a -5. 
Freddo polare dalla Scandinavia: Italia divisa tra nevicate e venti invernali
Gli inizi di dicembre saranno invece caratterizzati da prevalenza di tempo stabile anche se nelle pianure e nelle valli del Centronord, soprattutto di notte e al mattino, il clima resterà freddo con il rischio di alcune gelate.

Mercoledì sono previste gelate diffuse al primo mattino al Nord, con valori vicini allo zero in diverse località del Centro. 
Massime in lieve aumento, tranne all'estremo Sud, con valori che restano invernali al Nord. 
Previsti all'alba -5°C a Novara e Aosta, -4°C a Trento, Torino e Cuneo, -3°C a Piacenza e Udine, -2°C a Bergamo, Campobasso, Rieti e l'Aquila, -1°C a Milano, Bologna e Firenze, 0°C a Perugia.
Le temperature caleranno ancora nei valori minimi, grazie alla serenità del cielo, con frequenti gelate fino in pianura al Nord e sulle conche appenniniche. 
A partire da venerdì, temperature in lieve rialzo. 
Giungeranno infatti infiltrazioni d'aria più temperata dai quadranti occidentali. Si tratterà di correnti umide che faranno addensare nubi soprattutto lungo la fascia tirrenica, con possibili precipitazioni. Il Nord resterà più al riparo ed esposto ad ulteriori refoli d'aria fredda orientale.



 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]