Austria, contro estrema destra video choc della sopravvissuta di Auschwitz

29 novembre 2016 ore 15:33, Americo Mascarucci
Fa paura in Austria la possibile vittoria alle elezioni presidenziali del 4 dicembre del candidato dell'estrema destra Norbert Hofer leader del fronte anti-europeista.
Le elezioni presidenziali si erano già svolte il 24 aprile, e il 22 maggio 2016 nel turno di ballottaggio aveva vinto il candidato indipendente sostenuto dai Verdi, Alexander Van der Bellen, mentre Hofer aveva ottenuto il 50,3 dei voti. 
La Corte Costituzionale di Vienna aveva poi annullato il risultato a causa di alcune irregolarità nelle procedure di scrutinio. 
La vittoria di Hofer secondo i sondaggi sarebbe dietro l'angolo e gli avversari le stanno tentando proprio tutte per sbarrargli la strada visto che a maggio l'avversario aveva prevalso per pochissimi voti.
E' addirittura spuntato un video di una viennese 89enne sopravvissuta del campo di sterminio di Auschwitz che lancia un accorato appello a votare Alexander Van der Bellen, il candidato dei Verdi.
Nel videomessaggio, pubblicato sul profilo Facebook del candidato di sinistra, la donna denuncia il rischio di derive autoritarie e razziste.

Austria, contro estrema destra video choc della sopravvissuta di Auschwitz
A suo giudizio Hofer inciterebbe all'odio razziale.
"Si è già andati a cercare l’odio - dice la donna seduta su un tavolo - c’erano persone che si fermavano per le strade e che prendevano in giro gli ebrei che erano costretti a lavare per terra: uomini, donne, viennesi (…). Ed è questo che stanno di nuovo andando a cercare nel profondo delle persone. Questo fa male e io ne ho paura".
Hofer fa parte del Partito per le Libertà dell’Austria (FPÖ), un partito di estrema destra che negli anni Novanta si opponeva sia all'ingresso dell’Austria nell'Unione Europea sia all'introduzione dell’euro, e che ora ha posizioni molto nette contro l’immigrazione. 
Da qui però a paventare il rischio Nazismo ce ne corre.
E molti si stanno chiedendo se sia o meno opportuno tirare in ballo la tragedia dell'olocausto per attaccare un avversario politico che, per giunta, sostiene posizioni largamente condivise in Europa per ciò che riguarda immigrazione, difesa dell'identità nazionale, lotta all'Europa delle banche, difesa dei temi etici e contrasto all'islamismo integralista. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]