Roma capitale anti diabete 2017: perché la malattia "ama" le città

29 novembre 2016 ore 19:53, Adriano Scianca
L'impatto delle città e dello stile di vita metropolitano sulla salute non è affatto trascurabile. Non è un caso, allora, che la città per eccellenza, ovvero Roma, sia stata incoronata “città anti-diabete 2017”. La scelta è stata fatta nell'ambito del programma Cities Changing Diabetes, l'iniziativa realizzata in partnership tra University College London (UCL) e il danese Steno Diabetes Center con il contributo di Novo Nordisk che coinvolge Istituzioni nazionali, amministrazioni locali, mondo accademico e terzo settore, con l'obiettivo di evidenziare il legame fra il diabete e le città e promuovere iniziative per salvaguardare la salute dei cittadini e prevenire la malattia. 

Roma capitale anti diabete 2017: perché la malattia 'ama' le città

L'annuncio è stato dato oggi nel corso del convegno "Sustainable cities promoting urban health", organizzato nella capitale dall'Ambasciata di Danimarca in collaborazione con Ministero della salute, Istituto superiore di sanità, SDU-National Institute of Public Health di Danimarca, ANCI-Associazione nazionale comuni italiani, Health City Institute, Danish Healthy Cities network, sotto l'egida della Presidenza del Consiglio dei ministri. "Nel 1960 un terzo della popolazione mondiale viveva nelle città. Oggi si tratta di più della metà e nel 2050 sarà il 70 per cento. Allo stesso tempo, circa 400 milioni di persone soffrono di diabete e si prevede un aumento fino a 600 milioni nel 2035", dice Erik Vilstrup Lorenzen, Ambasciatore di Danimarca. 

Il compito è chiaro: per combattere il diabete è necessario aumentare l'attenzione sulla salute e sullo sviluppo urbano in modo da creare “città vivibili”. Vivere in città aumenta infatti da 2 a 5 volte il rischio di sviluppare la patologia. Un motivo in più per riflettere, proprio in città, dell'influenza di un corretto stile di vita sul diabete e sul nostro stato di salute in generale.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]