Evan Rachel Wood choc, basta paura: "violentata due volte". E la Heard gira un video...

29 novembre 2016 ore 21:04, Orietta Giorgio
Evan Rachel Wood, protagonista della serie “Westworld - Dove tutto è concesso”, rompe il silenzio e confessa: “Sì, sono stata violentata due volte, ora non posso più stare zitta”. La giovane attrice ha confidato la propria dolorosa esperienza prima al giornalista Alex Morris, che l'aveva intervistata per il magazine americano Rolling Stone e poi direttamente al pubblico scrivendo una lettera su Twitter.

Evan Rachel Wood choc, basta paura: 'violentata due volte'. E la Heard gira un video...

L’attrice, 29enne, ha raccontato di “abusi sessuali, psicologici e fisici”“E' accaduto due volte. La prima è stato quando il mio ragazzo d'allora mi ha costretto a fare sesso. Nella seconda occasione, invece, ho subito le violenze del padrone di un bar. Credo che viviamo in un'epoca nella quale non possiamo più rimanere in silenzio. Soprattutto ora che vediamo quanto il nostro mondo sia diventato conservatore e sessista”.

Evans, in qualche modo, è stata “vittima anche di se stessa”per i sensi di colpa provati e per quel silenzio nel quale aveva provato a rifugiarsi: “La prima volta ho capito che si trattasse di stupro troppo tardi, pensavo che visto che fosse il mio partner era diverso. E la seconda volta ho pensato a lungo che fosse colpa mia, che avrei dovuto lottare di più, ma ho avuto paura. Questo è stato molti, molti anni fa. Adesso so che in nessuno dei due casi è stata colpa mia, e che in nessuno dei due casi era tutto ok”.

Nella lettera-confessione spiega anche il motivo del suo silenzio fino ad ora: “Perché non volevo essere accusata di attirare l'attenzione, perché non volevo essere la protagonista di una storia strappalacrime, perché non volevo essere fraintesa. Ma adesso credo che viviamo in un'epoca nella quale non possiamo più rimanere in silenzio”.

E fa un appello a tutte le donne ricordando quanto sia importante avere il coraggio di affrontare il problema della violenza subita, senza rimanere nell’ombra“Mi rifiuto di vergognarmi. Dobbiamo parlarne, perché è qualcosa che di solito viene nascosto sotto il tappeto come se non fosse un grande problema. Mi rifiuto di accettare che sia una cosa "normale". Invece è un problema reale”.

Intanto la collega Amber Heard (ex moglie di Johnny Depp) ha girato un video contro la violenza sulle donne, parte del progetto #GirlGaze contro gli abusi domestici. "Che cosa mi sta succedendo? Io sono forte, sono intelligente, non sono la vittima. C'è ancora tanta vergogna intorno a quella etichetta di "vittima" Succede a tante donne, e quando succede a te, a porte chiuse, con la persona che ami, non è affatto semplice".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]