Chi sale e chi scende: Renzi vola, Grillo al palo. Sorpresa: nel centrodestra la scissione fa salire i consensi

29 ottobre 2013 ore 12:11, intelligo
Chi sale e chi scende: Renzi vola, Grillo al palo. Sorpresa: nel centrodestra la scissione fa salire i consensi
Chi sale e chi scende. Renzi il leader più apprezzato. Nel centrodestra più consensi con la scissione. E’ la foto scattata da Ipr marketing per il TG3.
Il sindaco di Firenze si guadagna la testa della classifica con il 65 per cento e il dato vale anche per le primarie del Pd. Nel campo del centrodestra il dato è che il 62 per cento degli elettori del Pdl (28 per cento favorevole) è contrario alla scissione. Tuttavia il partito segna un -1,5 per cento nell’elettorato di riferimento ed è facile ritenere che molto dipenda dalle liti tra falchi e colombe. Ma il dato interessante che emerge è proprio quello sull’ipotetica scissione perché in quel caso il gruppo guidato da Berlusconi avrebbe il 17%, mentre quello di Alfano si attesterebbe al 10%: quindi, la somma dei consensi sarebbe superiore al voto espresso oggi al Pdl-Forza Italia unito. Tornando al centrosinistra, il sondaggio colloca Renzi nella vetta della classifica dei leader più apprezzati col 46 per cento contro il 44 per cento del premier Letta. Un dato che evidenzia le difficoltà che il governo sta attraversando soprattutto sul dossier legge di stabilità. Stesso trend anche per la corsa al Nazareno: Renzi viene dato al 65%, Civati avanza con il 13 per cento e Cuperlo si attesta al 18 per cento. Fanalino di coda Pittella col 4 per cento. Le intenzioni di voto: centrosinistra al 34,5% in vantaggio di tre punti sul centrodestra (31,5%) e Pd primo partito col 29 per cento dei consensi. Trend negativo per Scelta Civica che tocca quota 3 per cento mentre il Movimento 5 Stelle è fermo al 22 per cento.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]