Civati e la lettera che ha scritto perché "non caschi" tutto

29 settembre 2014 ore 9:20, intelligo
Civati e la lettera che ha scritto perché 'non caschi' tutto
Ecco cosa scrive Civati ai suoi perché Renzi intenda: 
... "Il 29 settembre sarà presentato il Jobs Act. A chi? Solo alla direzione o al corpo del partito? Quale Jobsact? Quello della legge delega (vaghissima), che non chiarisce le scelte fondamentali, o quello che scioglierà i nodi, con i provvedimenti attuativi (che sono evidentemente pronti, se potrebbero perfino essere trasferiti in un decreto, d’imperio)? Con un gruppo di democratici e democratiche abbiamo prodotto un documento che entra nel merito delle scelte. Nessuno pretende di avere la verità rivelata e non chiediamo che sia adottato a scatola chiusa, anche se pensiamo che affondi le radici nell’elaborazione del nostro partito e nella nostra cultura di sempre (non vecchia né nuova, quella di sempre). Siamo convinti che su questa linea potrebbero attestarsi il Pd, i sindacati, le altre forze di governo, all’insegna di quel contratto unico (unico, però) che si ispira al lavoro di Tito Boeri e Pietro Garibaldi, con tutele progressive che nel giro di poco tempo possano arrivare a una definizione più sicura del rapporto di lavoro. Crediamo che così ci si possa rivolgere a Marta, la precaria di 28 anni a cui si è rivolto il premier, ai suoi genitori e ai suoi amici, senza fare facile demagogia, senza cancellare quei pochi diritti che restano, dando più certezza al lavoro di tutti (perché se continuiamo ad abbassare la soglia dei diritti e dei salari non andremo da nessuna parte)" E a questo punto una conclusione che dà l'esatta stima del futuro del  Pd: "Piuttosto che minacciare il proprio partito con un «cascate male» d’altri tempi, sarebbe meglio mantenere un atteggiamento che non faccia cascare tutto: il governo, il partito di maggioranza relativa e, soprattutto, i diritti delle persone che lavorano o che vorrebbero lavorare". E rimette sul tavolo la consultazione degli iscritti attraverso un referendum "se i processi ordinari di partecipazione capillare non possono essere più messi in piedi"... Ora la palla passa al premier
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]