L'acqua scorre su Marte: le prove della Nasa e cosa significa

29 settembre 2015, Adriano Scianca
L'acqua scorre su Marte: le prove della Nasa e cosa significa
La fantascienza aveva ragione: su Marte scorrono piccoli ruscelli di acqua salata. 

La clamorosa scoperta è stata annunciata dalla Nasa ed è stata testata da Mro (Mars Reconnaissance Orbiter) la sonda spaziale polifunzionale americana lanciata il 12 agosto 2005.

I ruscelli, osservati per la prima volta nel 2011 come strane striature di cui non si capiva l'origine, appaiono durante le estati marziane e scompaiono appena le temperature scendono. 

Gli scienziati avevano già ipotizzato che le tracce fossero attraversate da acqua corrente ma finora non erano riusciti a provarlo. A rigor di logica bisogna precisare che la presenza di acqua sul pianeta rosso è solo dedotta dalla presenza di sali idrati. 

L'elemento acquatico non è stato ancora catturato dalle sonde e non è chiaro se arrivi da sotto la superficie del pianeta o dall'atmosfera. 

Ovvia, a questo punto, la ricerca di tracce di vita. Non i fantomatici “omini verdi”, magari, ma microbi e organismi unicellulari, che tuttavia, se individuati, segnerebbero di per sé la prima scoperta di vita extra-terrestre.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]