Renzi vola da Peres (coi leader mondiali), salta Doria a Genova

29 settembre 2016 ore 12:10, Americo Mascarucci
Matteo Renzi domani volerà a Gerusalemme per partecipare ai funerali di Shimon Peres e questo comporterà la sua assenza a Genova dove il Premier era atteso da più parti e per diverse ragioni.
Innanzitutto era atteso dal sindaco Marco Doria che sperava di discutere con lui a quattr'occhi per risolvere la crisi del centrosinistra in vista delle amministrative di primavera, con il Pd locale contrario alla riconferma del sindaco uscente.
Renzi avrebbe dovuto inaugurare l'ultimo lotto di lavori sotto la copertura del Bisagno alla Foce, nel tratto più critico tra Sant'Agata e via Santa Zita, causa delle alluvioni nel capoluogo ligure.

Renzi vola da Peres (coi leader mondiali), salta Doria a Genova
Non ci sarà e al suo posto arriverà probabilmente un esponente del Governo. 
Doria quindi dovrà rinviare ad altra data il confronto con il Premier,così come anche il Governatore Giovanni Toti che sperava di incontrare Renzi per discutere con lui dei fondi destinati alla Liguria per la messa in sicurezza e le opere di prevenzione delle alluvioni, superando quella che a più riprese è sembrata una guerra di competenze fra Governo e Regione. 
"Sono contento che il premier Renzi venga a Genova, un gesto di attenzione verso la città, mi auguro che venga con le mani impegnate da un ricco assegno per tutte le cose che dobbiamo fare, viene a inaugurare un lotto dei lavori sul torrente Bisagno, per cui stiamo usando fondi più delle Regioni che del Governo, però spesi bene e di comune accordo" aveva detto Toti.
Alla fine tutti dovranno accontentarsi del ministro dell'Ambiente Galletti o addirittura di un sottosegretario.
Ai funerali di Peres non si può mancare, per tutto il resto e le polemiche c'è sempre tempo. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]