Marchionne dal bastone alla carota: "Talenti eccezionali in Ferrari"

03 agosto 2016 ore 21:57, Andrea Barcariol
Predica ottimismo Sergio Marchionne. "Ci aspettiamo un 2016 fenomenale - ha affermato il presidente e amministratore delegato in una conference call con gli analisti finanziari sui risultati trimestrali - Siamo soddisfatti dei progressi compiuti e siamo totalmente in linea con le previsioni. Non ho nessuna notizia negativa da dare, la traiettoria presa dalla società è coerente con le prospettive che ci siamo dati". Il grande buco nero è l'anno disastroso della Ferrari, ormai superata sistematicamente anche dalle Red Bull, mentre le Mercedes sono lontane anni luci. "Abbiamo aggiustato la Fiat, per non parlare della Chrysler, sono convinto che la Ferrari tornerà a vincere". Dodici gare disputate e nemmeno una vittoria, sono questi i numeri impietosi che caratterizzano la stagione della rossa, incapace di uscire da una situazione che, con il passare del tempo, si complica sempre più.

Marchionne dal bastone alla carota: 'Talenti eccezionali in Ferrari'
“Se dicessi di essere soddisfatto mentirei, speriamo in una performance migliore nella seconda parte dell’anno. Abbiamo deciso di sviluppare le macchine 2016 e 2017 con le nostre competenze interne, perché in Ferrari esistono talenti fenomenali e per noi è importante sfruttare quel know how ed è quello che stiamo facendo – ha concluso Marchionne – dire che abbiamo bisogno di una trasfusione di intelligence tecnica è eccessivo“.
In passato invece, ai tempi della presidenza Montezemolo, era stato spesso ben più duro in riferimento ai risultati ottenuti dalla Ferrari nel mondiale di FormulaUno "Quando sono andato a vedere dove stavamo veramente nel panorama della F1 e mi sono reso conto che non eravamo né presentabili né competitivi"
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]