Mondo di Mezzo, il tweet di Lirio Abbate e l'elogio della rete

03 dicembre 2014 ore 10:21, intelligo
Lirio Abbate è un giornalista investigativo. L'organizzazione internazionale Reporters Without Borders (RSF) nel 2014 lo ha inserito nella "top dei 100 eroi dell'informazione nel mondo" e nella motivazione ha scritto: «Le minacce di morte e la sua presenza nella lista nera di Cosa nostra non lo hanno intimidito».  
Mondo di Mezzo, il tweet di Lirio Abbate e l'elogio della rete
  Non lo hanno intimidito neanche a Roma, dove da tempo indaga su quella che è la rete mafiosa della capitale. Lo scorso mese ha ricevuto nuove minacce, lui che da sette anni vive sotto protezione della Polizia di Stato. Il 9 settembre di quest'anno Lirio Abbate scriveva sull'Espresso un pezzo dal titolo: "I fasciomafiosi alla conquista di Roma".  Si legge: "Uno dei componenti di questa cupola rivoluzionaria è Massimo Carminati, che sembra avere trasformato il suo personale romanzo criminale in una marcia trionfale [...] È lui l’ultimo re di Roma". Ieri Lirio Abbate ha parlato "solo" con un tweet. Di rivincita, orgoglio e tanta, tanta soddisfazione.     In tanti, su Twitter, oggi ricordano il suo lavoro così:         A. De
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]