Borghezio: "Mafia Capitale e il buonismo per schifosissimi interessi. Lega Sud, la selezione e l'appello"

03 dicembre 2014 ore 13:12, Marta Moriconi
Borghezio: 'Mafia Capitale e il buonismo per schifosissimi interessi. Lega Sud, la selezione e l'appello'
La Lega sta scendendo su Roma ma proprio ieri una maxi-operazione ha evidenziato il nesso tra mafia e politica. Chiediamo a Mario Borghezio, che prepara la calata su Roma insieme ad altri esponenti leghisti, cosa ne pensa e che criterio per la selezione della classe dirigente sarà selezionato. Ne esce un appello prontamente evidenziato da IntelligoNews.  Mafia Capitale, il filone criminale colpisce per la trasversalità della corruzione in politica. "Da questa vicenda esce fuori la migliore spiegazione del motivo per cui avevamo abbandonato Roma Ladrona. E' esattamente per questo, per le ruberie che sono insite in tutti i palazzi del potere. Il trasversalismo ha dato la possibilità alle cricche di incancrenire tutta la politica romana, intesa come i palazzi del potere appunto. Il connubio tra affari e politica dimostra e risponde al giusto allarme che avevamo dato. Non era xenofobia, ma ci scagliavamo con quel parassitismo criminale che ha occupato il potere". Sull'industria della solidarietà rispetto a rifugiati e rom come commenta?  "Questo aspetto non è meno inquietante. Il velo di ipocrisia e questo poco esaltante buonismo che ha invaso tutti i mezzi di comunicazione, soprattutto pubblici, utilizzato spesso per campagne di delegittimazione contro chi si oppone all'apertura indiscriminata e ai soli diritti senza doveri per clandestini e rom, dimostra quanto sia peloso questo atteggiamento falsamente caritatevole. E come dietro a questo buonismo si nascondano schifosissimi interessi privati". La Lega ultimamente aveva denunciato la condizione dei campi rom e quanto accade lì. Vi dà ragione quest'inchiesta?  "Sì, ritengo che sia di buon auspicio per la buona partenza da Roma di un nuovo soggetto politico affratellato alla Lega originaria che parli ali romani e al Sud partendo da ciò che di più pulito c'è nella società civile. Ecco perché vanno esclusi i riciclati". Salvini a Radio Anch'io ha annunciato che entro la settimana presenterà il nuovo soggetto politico per il Mezzogiorno. Non vuole riciclati, ma gente nuova. Si evidenzia ora più che mai il problema della selezione della classe dirigente. "Il problema della classe dirigente è fondamentale anche al Nord. Sappiamo quanto sia stato e sia difficile resistere all'assalto delle cavallette. Ma è necessario due volte dopo quanto sta succedendo a Roma". Salvini avvertiva che guarderà le fedine penali. "Sì, credo che serva ascoltare anche le opinioni molto chiare dei cittadini romani. Mi sono sentito ripetere mille volte: venga la Lega qua ma non ci riproponga le vecchie facce di m... delle quali ci vogliamo liberare". Si parla di una fila interminabile -dal senatore Raffaele Volpi- di aspiranti leghisti tra cui anche molti ex An. Da lei? "Io sono molto contento che i riciclati da me non provino neanche a passare. Guardandomi in faccia forse hanno capito che non è il caso di spendere neanche la telefonata". Ma quando parte il progetto? Ci dia qualche indiscrezione... "Il lavoro di selezione di contatti è cominciato già durante la campagna elettorale. Non speravo le cose andassero così bene. Pensavo di preparare il terreno ma il terreno è già fertilissimo. Colgo l'occasione per lanciare un appello". Quale appello? Lo faccia... "Mi appello alle persone perbene, meglio ancora se non hanno mai avuto un incarico politico e vogliono cominciare a fare politica in un movimento nuovo come la Lega a trazione Salvini, è il vostro momento".  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]