Il pornoattore ha un debole per lo stupro? Bufera su James Deen (che nega tutto)

03 dicembre 2015 ore 8:10, Adriano Scianca
Il pornoattore ha un debole per lo stupro? Bufera su James Deen (che nega tutto)
Ha 29 anni, è uno dei più famosi attori hard al mondo, è stato protagonista di “The Canyions”, film del 2013 scritto dallo scrittore Bret Easton Ellis e diretto da Paul Schrader. Insomma, per James Deen, all'anagrafe Bryan Sevilla, era davvero un momento d'oro. Era, appunto, perché ora sul più popolare pornodivo del momento pendono diverse accuse di stupro

A puntare il dito contro Deen è stata, via Twitter, una collega, l'attrice hard Stoya, peraltro ex fidanzata di Deen. Al cinguettio che ha sollevato il caso ne sono seguiti altri dello stesso tenore e si contano già cinque presunte vittime. Pesantissime le accuse di Stoya: “Gli dicevo no, di fermarsi, usando la mia parola di sicurezza (nel porno, quella concordata col partner per uscire dal “gioco” e fermarsi, ndr). Non riesco proprio ad annuire e sorridere quando la gente parla di lui”, ha scritto la pornostar. 

Un'altra pornodiva, Joanna Angel, ex di Deen per sei anni, ha rincarato la dose, definendo l'uomo “la persona peggiore che io abbia mai incontrato". “Per me è morto. È tutto ciò che ho da dire, per ora”, ha minacciato la Angel. Poi si è accodata Ashley Fires: “È l'unica persona con la quale non voglio mai più avere a che fare”. Che ha anche aggiunto, senza giri di parole: “Si tratta di consenso. C'è una linea sottile tra ciò che è violenza e ciò che non lo è. Se uno cerca la penetrazione senza consenso è stupro. Punto”. Tory Lux ha invece raccontato la sua esperienza con una lettera aperta al “Daily Beast”: “Mentre stavamo girando un film, James Deen mi ha aggredito con violenza e umiliato”. 

C'è, infine, una giornalista di una rivista specializzata che ha preferito firmarsi con le sole iniziali T.M., che accusa Deen di averla violentata in un hotel di Las Vegas, nel 2009. James Deen ha respinto le accuse con una serie di tweet. “Ci sono state alcune altisonanti dichiarazioni fatte contro di me nei social media. Io rispetto le donne e conosco e rispetto i limiti, professionalmente e privatamente”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]