Sassari: uccide il rapinatore a bastonate, ma forse è una faida di paese

03 dicembre 2015 ore 8:51, Adriano Scianca

Sassari: uccide il rapinatore a bastonate, ma forse è una faida di paese
Un nuovo caso Sicignano in salsa sarda? Non proprio, perché in questo caso, oltre alla rapina sventata uccidendo il rapinatore, si inseriscono anche odi e rancori ben sedimentati che potrebbero aver influito nella vicenda. 

L'episodio è successo nelle campagne di Martis, in località Franciscu Crappinu, in provincia di Sassari. Qui Gavino Addis, 52 anni, avrebbe sorpreso un uomo all'interno della sua azienda agricola e lo avrebbe preso a bastonate, uccidendolo. L'uomo è stato portato in caserma dai carabinieri. La vittima, però, non è un ladruncolo straniero, ma un compaesano dell'uccisore: si chiamava Valentino Saba, 64 anni, anche lui di Martis. 

L'imprenditore avrebbe sorpreso Saba nella sua azienda agricola: ne sarebbe nata una colluttazione al termine della quale il 52enne ha ucciso il rapinatore. Sarebbe stato proprio l'uccisore a chiamare il 118. A complicare la vicenda c'è tuttavia il dettaglio che i due si conoscevano. E fra loro non correva buon sangue. Era in corso da anni, anzi, una faida fatta di litigi, dispetti e ritorsioni. Mercoledì sera probabilmente Saba avrebbe voluto colpire ancora una volta il rivale, ma l’allevatore, all'erta per i continui furti di bestiame avvenuti nelle scorse notti, lo avrebbe sorpreso e avrebbe reagito uccidendolo.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]