La "melina" indiana sulle teste dei Marò e sulla politica estera dell’Italia

03 febbraio 2014 ore 12:21, Lucia Bigozzi
La 'melina' indiana sulle teste dei Marò e sulla politica estera dell’Italia
Di rinvio in rinvio. Un’altra settimana appesi. E’ il 25esimo rinvio che l’India si concede prima di decidere sulla sorte dei due Marò da due anni bloccati a New Delhi. La nuova data è il 10 febbraio e dieci sono i minuti serviti alla Corte Suprema per stabilire che se ne riparla tra una settimana.
L’unica novità è che il governo stamani ha partecipato all’udienza con l’inviato speciale Staffan De Mistura il quale ha chiesto ai giudici l’autorizzazione al rientro di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in attesa che l’accusa si decida a formulare il capo di imputazione dopo 24 mesi di silenzi, indecisioni e … melina. Un altro piccolo passo in avanti è dato dal fatto che il magistrato che deve formulare l’accusa a carico dei due fucilieri di Marina deve farlo tassativamente entro il 10 febbraio. Il punto ruota attorno a una questione sostanziale : il ministero dell’Interno deve decidere se appellarsi o meno alla legge anti-pirateria (Sua Acta) che prevede la pena di morte. “Ripeteremo la richiesta di rientro in Italia” dei due Marò anche “lunedì prossimo indipendentemente dall’esito dell’udienza”, ha dichiarato stamani Staffan de Mistura secondo il quale “la pubblica accusa non può più giocare con i tempi. Attraverso il nostro avvocato abbiamo ricordato che ci sono stati 25 rinvii giudiziari senza un pezzo di carta”. Ritardi su ritardi. Anche la mobilitazione a livello europeo sconta il trascorrere del tempo: per lunghi mesi nessuno a Bruxelles si è interessato del caso e forse, il governo italiano, ha tergiversato troppo prima di coinvolgere Barroso. C’è il monito, forte, del capo dello Stato Giorgio Napolitano e quello del presidente della Commissione Europea al governo indiano; della serie: o la situazione si sblocca o potrebbero mutare le relazioni tra Europa e India. Un monito, appunto. Che finora non sembra impensierire più di tanto New Delhi. Qualcosa si muove, ma nella palude dei ritardi e dei giochi politico-economici indiani che “pesano” sulla sorte dei due Marò, è difficile capire se Girone e Latorre tra una settimana potranno salire su un aereo. Destinazione: Italia.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]