Birmania, VIDEO/choc diffuso sul web: soldati "massacrano" civili a calci

03 gennaio 2017 ore 13:02, Micaela Del Monte
Un video choc è stato diffuso nella notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio da un blog birmano. Nelle immagini si vedono un gruppo di soldati accanirsi in maniera violenta contro degli uomini seduti a terra e con le braccia incrociate dietro la testa, senza alcuna possibilità di difendersi. A riprendere la scena un militare che nel frattempo si fuma una sigaretta, mentre i suoi colleghi prendono a calci gli uomini tenuti prigionieri. 

Uno dei soldati armato di bastone colpisce ripetutamente un uomo seduto a terra. Dopo la pubblicazione del video, le autorità birmane sono state costrette ad aprire un'inchiesta e fare luce sull'episodio di violenza. Il filmato diffuso in rete è risultato autentico – secondo quanto riferito dal Guardian – e persone sedute a terra, sono probabilmente abitanti dello stato di Rakhine e appartengono alla minoranza musulmana dei rohingya, ovvero circa un milione di persone che, nonostante vivano nel Paese da diverse generazioni, sono ancora considerati come immigrati illegali e senza cittadinanza. Tra le vittime del pestaggio ci sono anche bambini e adolescenti.

Le indagini delle autorità, coordinate dal Premio Nobel per la pace, Aung San Suu Kyi, sono partite subito dopo la pubblicazione del filmato in Rete che, in pochi giorni, ha raggiunto migliaia di visualizzazioni. Decine di segnalazioni sono anche arrivate dagli utenti che lo hanno condiviso per denunciare quanto accaduto. Zaw Htay, portavoce del Dipartimento di Sicurezza del governo, ha assicurato: "Abbiamo regole e regolamenti per la polizia che questi agenti non hanno rispettato. Essi verranno puniti dalla legge".


 
caricamento in corso...
caricamento in corso...