Renzi perde pezzi: l'ennesimo addio di Mauro e le sirene "fittiane"

03 giugno 2015, intelligo
Renzi perde pezzi: l'ennesimo addio di Mauro e le sirene 'fittiane'
La maggioranza renziana perde tre pezzi. Oggi è il giorno dell’addio di Popolari per l’Italia che se ne vanno recriminando non solo il ‘metodo’ Renzi ma anche i contenuti delle riforme. A sbattere la porta sono Mario Mauro, già ministro del governo Letta oggi senatore nel gruppo Grandi Autonomie e Libertà (Gal) dopo la separazione da Sc e i colleghi Angela D’Onghia e Tito Di Maggio.

Perché? Non è l’effetto post-voto alle regionali, bensì la fine di un’intesa programmatica che si era concretizzata nel sostegno dei ‘mauriani’ al governo Renzi. In una nota dei Popolari per l’Italia si dà conto della decisione assunta dal partito fondato da Mauro che deriva da “riforme non condivise, condotte in modo improvvisato ed approssimativo”. 

La domanda adesso è: dove vanno i Popolari per l’Italia. Sull’addio alla maggioranza renziana si concentrano i rumors di Palazzo e c’è chi registra il probabile avvicinamento del senatore Di Maggio al progetto di Raffaele Fitto “Conservatori e Riformisti” che proprio oggi al Senato ha ‘battezzato’ il gruppo degli ex forzisti che ora stanno con l’eurodeputato. E il leader Mauro? Berlusconiano prima, berlusconiano deluso poi, quindi montiano e oggi in ‘libera’ uscita dal recinto di governo renziano, non è ancora chiaro verso quale parte (alias sinergie politiche) deciderà di muoversi. In Parlamento e fuori. Le 'sirene' fittiane cantano, si sa, ma un passo alla volta è la 'regola' dell'ex capogruppo di Fi al Parlamento europeo. 

Ma c’è un altro aspetto, più direttamente pertinente agli equilibri di governo perché Angela D’Onghia è sottosegretario all’Istruzione; quindi la sua uscita dalla maggioranza dovrebbe coincidere con le dimissioni dall’incarico di governo. In quel caso sarebbe la seconda casella lasciata vuota dopo quella del ministro agli Affari Regionali Lanzetta (dimessasi alcuni mesi fa) e che Renzi dovrà riempire. Gli spifferi di Intelligonews segnalano movimenti dal Veneto, a latitudini ‘morettiane’. 

LuBi


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]