Che fine ha fatto Luisa Corna?

03 giugno 2016 ore 10:54, Lucia Bigozzi
di Anna Paratore

All’inizio fu la coppia Aldo Serena Luisa Corna. Siamo nel 1993.  Lui era un attaccante, un calciatore della serie A con un curriculum di tutto rispetto che lo aveva visto militare in squadre come Inter, Milan e Juventus, che scelse proprio il 1993 per appendere gli scarpini al chiodo. Lei, invece, proprio nello stesso periodo, cominciava ad essere conosciuta nel mondo dello spettacolo per la chiara avvenenza e le prime apparizioni in TV.

Che fine ha fatto Luisa Corna?
Dunque, possiamo dire che si sia trattato della classica coppia calciatore-velina, se non fosse che lui quando si misero insieme era già diventato conduttore di format sul calcio.
In ogni caso, una bellissima coppia. Alti, biondo occhi chiari lui, mora, prosperosa, classica bellezza mediterranea di quelle che non passano inosservate, lei.  In più, due bravi ragazzi cresciuti in buone famiglie che, come tutto lasciava presagire, prima o poi si sarebbero sposati e avrebbero messo su famiglia. Però, in realtà, non è così che è andata. Luisa Corna, classe 1965, esordisce come modella, sfilando per marchi famosi, come Dolce &Gabana, Mariella Burani e Missioni, e arrivando a posare per fotografi di livello mondiale come Helmut Newton.  Quella professione, però, non è ciò a cui ambisce, e così studia recitazione, dizione e canto al Centro Teatro Attivo e al Centro Professione Musica. Ha una bella voce, con un timbro caldo e morbido. Nel 1991 partecipa anche al Festival di Castrocaro per giovani talenti e si classifica al secondo posto.  Poi, come detto, conosce Aldo Serena e nasce la loro storia d’amore, destinata a durare per 10 anni.  Mentre lui si occupa di calcio in TV anche come commentatore tecnico, lei diventa la cantante fissa di ‘Domenica in’ nella stagione 1997-98, facendosi conoscere dal grande pubblico e anche da molti addetti ai lavori tra cui il regista premio Oscar Gabriele Salvatores che nel 1997 la vuole nel ruolo della dea Kalì nel suo film Nirvana. Poi, finisce anche lei in una trasmissione di calcio, e affianca a Controcampo Sandro Piccinini dal 1999 a 2002. 

Le sue apparizioni in TV, comunque, non si limitano a questo e, alla fine, Luisa partecipa anche al Festival di Sanremo del 2002 in coppia con Fausto Leali cantando la canzone ‘Ora che ho bisogno di te’, che ottiene un lusinghiero quarto posto nella competizione. E’ proprio in questo periodo che la storia d’amore tra Serena e la Corna finisce, lasciandosi dietro parecchie chiacchiere che però non sono imputabili né ad Aldo né a Luisa, ma ai tanti giornali di gossip che per anni hanno seguito la storia del loro amore.  Luisa si lega per un anno ad Alex Britti, altro cantante e famoso chitarrista, ma pure quella storia dura poco, e lei torna single. Ed ecco che allora, nella sua vita scoppia il pettegolezzo che, a detta della stessa Luisa, le rovinerà l’esistenza per parecchi anni. 
La situazione ha una data ben precisa: l’11 marzo del 2004.  Quel giorno l’allora leader della Lega Nord, Umberto Bossi, è vittima di un gravissimo ictus che lo porterà sull’orlo della morte.  Vi domanderete a questo punto: cosa c’entra l’ictus di Bossi con Luisa Corna? Semplice, a distanza di poco tempo dalla disgrazia che colpisce il Senatùr, esce fuori inarrestabile la voce che in quel momento, Bossi fosse proprio in compagnia della Corna. 

In realtà, con un’intervista a Oggi, sarà la stessa Luisa Corna a chiarire questa incresciosa vicenda: “La prima e ultima volta che ho incontrato il Senatùr fu a un concorso di Miss Padania. Ma più che conosciuto, l'ho intravisto.Quindi nessuna storia con lui, per carità. Non so chi abbia messo in giro questa voce. Guarda caso partita proprio nel momento d' oro della mia carriera e che mi ha penalizzato non poco. Un periodo d' oro ma anche il più brutto per via della malattia di mio padre". Niente di niente dunque tra Luisa e Umberto Bossi, ma è bastato ed avanzato il pettegolezzo, la cattiveria,  perché lei subisse a livello professionale le conseguenze di una situazione inesistente. Paradossi. Così, dopo essere stata lontana dal piccolo schermo per diverso tempo, Luisa è tornata con apparizioni sporadiche in trasmissioni di prima fascia, come quelle a ‘Tale e Quale Show’ oltre a un tour realizzato in proprio. 
Il 2 dicembre scorso, Luisa Corno ha compiuto 50 anni, e sostiene che la TV non le manca più di tanto.  Oggi lavora in teatro, non è più una ‘sexy icona’ ma è sempre una donna molto bella, ed è anche felicemente fidanzata.  “Ho un compagno, non fa parte del mondo dello spettacolo e sono davvero felice e serena. Prima di incontrarlo sono stata single sette anni, dal 2007 al 2014 racconta: “Sono una che da sola ci sta bene e ho preferito aspettare la persona giusta per me. Lui ha 15 anni di meno, e dovrei forse lasciar perdere perché è più giovane? Si chiama Stefano Giovino, è un ufficiale dei Carabinieri, e con lui è stato un colpo di fulmine. Mi dà sicurezza, serenità, sono contenta di averlo incontrato in questo momento della mia vita”. E noi non possiamo che essere felici per lei: dopo tanti immeritati problemi, un po’ di felicità ci sembra il minimo. Auguri, Luisa.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]