Genocidio armeno, Blondet: “L'idiozia della Merkel. Ora siamo nelle mani di Erdogan"

03 giugno 2016 ore 12:43, Lucia Bigozzi
“La mossa della Germania ci creerà gravi problemi con Erdogan sul fronte degli immigrati. Con l’accordo che ci è costato 3-4miliardi la Merkel ci ha messo nelle sue mani e ora lo irrita…” . Analisi impietosa, quella che Maurizio Blondet, scrittore, intellettuale e saggista, argomenta nella conversazione con Intelligonews anticipando gli scenari geopolitici che potrebbero discendere dal sì di Berlino al riconoscimento del genocidio armeno.

Come commenta la posizione della Germania? 

"La Germania è come diceva Churchill degli americani... Anche se il tema del genocidio armeno è importantissimo non mi pareva fosse  questo il momento di irritare il dittatore turco a cui abbiamo dato per sollecitazione della Merkel 3-4 miliardi per gli immigrati".

Genocidio armeno, Blondet: “L'idiozia della Merkel. Ora siamo nelle mani di Erdogan'
Quali effetti sullo scenario geopolitico una decisione del genere può provocare?

"Beh, un atto del genere può crearci gravi problemi con Erdogan sul fronte degli immigrati. La Merkel ci ha messo nelle sue mani, ora la Merkel e il suo governo lo irritano; in più lo abbiamo come alleato dentro la Nato da dove dovremmo uscire noi… cosa vuole che faccia questo…".

Lei che idea si è fatto sulla mossa della Germania? Cosa c’è dietro?

"O è un complotto gigantesco ma spesso è la stupidità a muovere le cose. Del resto, la Merkel ha mostrato atteggiamenti contraddittori sul fronte immigrati: prima li ha invitati tutti a venire in Europa, poi si è spaventata e ha dato la colpa all’Ungheria che giustamente li fermava: siamo a un livello di idiozia politica e intellettuale imbarazzante".

A questo punto, secondo lei cosa c’è da aspettarsi da Erdogan?

"Non so esattamente cosa potrà fare; certo è che ha il coltello dalla parte del manico. Vorrei però aggiungere un elemento di riflessione sul genocidio degli armeni".

Quale?

"Vero il genocidio, ma non è vero che a commetterlo è stato l’impero ottomano. Lo hanno fatto i golpisti della Giovane Turchia, ovvero i giovani turchi che si erano ipocritamente convertiti all’Islam nel ‘600. I giovani turchi misero agli arresti il sultano, poi commisero l’errore di allearsi con la Germania nel ’18 e persero".
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]