Premio Strega(to) da “Ferocia” e dal mistero della scrittrice “fantasma”

03 luglio 2015, intelligo
Premio Strega(to) da “Ferocia” e dal mistero della scrittrice “fantasma”
Ha quarantadue anni il vincitore del premio Strega. Nicola Lagioia viene da Bari e ieri sera ha conquistato i 145 voti necessari ad aggiudicarsi l’ambito e prestigioso riconoscimento letterario nella cornice del Ninfeo a Villa Giulia. “La Ferocia” (Einaudi) è il titolo del libro nel quale lo scrittore tratteggia un affresco noir che racconta i dissidi di una casa tra splendori e disfatte. 

Secondo classificato Mauro Covacich che firma “La sposa” (Bompiani): diciassette racconti tratti da fatti realmente accaduti. 
Ma a destare curiosità è il mistero della scrittrice “fantasma” che si aggiudica il terzo posto ma attira su di sé l’interesse del pubblico e della critica. Mistero sì, perché ancora nessuno conosce l’identità di Elena Ferrante. “Storia della bambina perduta” è la sua ultima fatica letteraria.

Vediamo gli altri scrittori in gara. Al quarto e quinto posto c’è un parimerito tra Fabio Genovesi con “Chi manda le onde” (Mondadori) e Marco Santagata e il suo “Come donna innamorata” (Guanda). 

Lo scrutinio notturno è stato diretto dal vincitore dell’anno scorso, Francesco Piccolo. Alla cerimonia ha partecipato il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini. Un appuntamento prestigioso, lo Strega, premio fondato da Guido e Maria Bellonci nel 1944 e vinto per la prima volta nel 1947 da Ennio Flaiano. 

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]